• lunedì, 3 Ottobre 2022

Rubrica delle obbligazioni
01 ottobre 2020

DiRedazione

1 Ottobre 2020

«ASTA EMISSIONE BOT» BUONI ORDINARI DEL TESORO 30-09-2020/31-03-2021 _ (cod. ISIN IT0005419863). _ Il 30-09-2020 sono stati offerti B.O.T a 182 giorni (30-09-2020/31-03-2021), con data di regolamento il 30-09-2020.

Le obbligazioni sono prive di cedole. Il rendimento è pari alla differenza (soggetta a ritenuta alla fonte del 12,50% applicata al momento della sottoscrizione) fra valore di rimborso (100%) e il prezzo di sottoscrizione.

«ASTA EMISSIONE BOT» BUONI ORDINARI DEL TESORO 14-09-2020/14-09-2021 _ (cod. ISIN IT0005419855). _ Il 10-09-2020 sono stati offerti B.O.T a 365 giorni (14-09-2020/14-09-2021), per un importo pari a 7.000,00 milioni di euro con data di regolamento il 14-09-2020. L`importo richiesto è stato di 12.908,000 milioni di euro con un rapporto di copertura in asta pari a 1,84 il rendimento medio è risultato pari a -0,225% rispetto allo -0,192% registrato nella precedente asta; il prezzo medio ponderato dell’emissione è pari a euro 100,229.

Le obbligazioni sono prive di cedole. Il rendimento è pari alla differenza (soggetta a ritenuta alla fonte del 12,50% applicata al momento della sottoscrizione) fra valore di rimborso (100%) e il prezzo di sottoscrizione.

«CONCAMBIO TITOLI DI STATO» – Il Ministero del Tesoro in data 16 settembre 2020, ha comunicato una operazione di concambio telematico di Titoli di Stato. L`operazione si è svolta il 18 settembre 2020 con regolamento 22 settembre 2020. Il titolo offerto è stato il BTP 1,65% 01/03/2015 (cod. ISIN IT0005094088) al prezzo medio ponderato di 106,561; per un importo pari a 2.000,000 milioni di euro.

I titoli ammissibili al concambio (oggetto del riacquisto) sono stati i seguenti:
– IT0004634132 BTP 01/09/2010 3,75% prezzo di riacquisto di 101,845
– IT0004009673 BTP 01/02/2006 3,75% prezzo di riacquisto di 103,483
– IT0005137614 CCTeu 15/06/2015 prezzo di riacquisto di 100,800
– IT0005388928 CTZ 30/10/2019 prezzo di riacquisto di 100,279.

«ASTA RIAPERTURA EMISSIONE» BUONI DEL TESORO POLIENNALI DECENNALI 0,40% INDICIZZATI AL TASSO DI INFLAZIONE AREA EURO 15-5-2019/2030_ (5ª tranche) _ (cod. ISIN IT0005387052). _ Sono stati nuovamente offerti in pubblica sottoscrizione (quinta tranche per il pubblico e decima tranche comprendendo quella per gli specialisti, il primo collocamento è stato effettuato da un sindacato costituito da cinque lead manager) _  mediante asta marginale e salvo riparto (i privati potevano effettuare le prenotazioni presso gli sportelli delle Aziende di credito entro le ore 17 del 23-09-2020) _ questi nuovi Buoni del Tesoro decennali aventi godimento 15-05-2019 e scadenza 15-5-2030.

Il pagamento dei Buoni assegnati è fissato al 28-09-2020, più conguaglio interessi dal 15-05-2020 (136 giorni); non sono previste provvigioni a carico del sottoscrittore.

Questi Buoni del tesoro decennali fruttano, sul valore nominale rivalutato, interessi Actual/Actual pagabili in cedole semestrali posticipate pari allo 0,20% lordo, il 15 maggio ed il 15 novembre di ogni anno _ Indicizzazione: il capitale, su cui le cedole fisse sono calcolate, viene rivalutato in base all`andamento dello I.A.P.C. (Indice Armonizzato dei Prezzi al Consumo ex tabacco nell`area dell`Euro), pubblicato da Eurostat.

La cedola fissa reale semestrale, assume perciò un valore variabile, perchè applicata ad un nominale che cambia ogni giorno secondo le variazioni del coefficiente di indicizzazione; l`indice base di riferimento iniziale è stabilito in 103,52516 e ad esso saranno rapportati gli indici di inflazione dei giorni di pagamento, calcolati in base alla media lineare dei primi 2 mesi del trimestre precedente le singole date.

I BTP saranno rimborsabili in un`unica soluzione alla scadenza del prestito (15-5-2030) al 100% lordo, più eventuale maggiorazione pari al rapporto tra il valore dell`Inflazione di riferimento del giorno di scadenza (con troncamento alla sesta cifra decimale e arrotondato alla quinta), e il valore dell`Inflazione di Riferimento del giorno di emissione; non è prevista la facoltà di rimborso anticipato dei Buoni. Agli interessi,  premi ed altri frutti dei Buoni (comprese le plusvalenze) è applicabile l`imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50% per le persone fisiche ed i soggetti equiparati. I BTP sono quotati presso la Borsa Italiana S.p.A. al Mercato Obbligazionario Telematico (M.O.T.).

«ASTA NUOVA EMISSIONE» CERTIFICATI DEL TESORO ZERO COUPON 28-09-2020/28-09-2022 (1ª tranche) _ (cod. ISIN da attribuire). _ Sono stati offerti in pubblica sottoscrizione _ mediante asta marginale e salvo riparto (i privati potevano effettuare le prenotazioni presso gli sportelli delle Aziende di credito entro le ore 17 del 23-09-2020) _ questi nuovi Certificati di credito del Tesoro Zero coupon (CTZ) aventi godimento 28-09-2020 e scadenza 28-09-2022.

L`importo minimo prenotabile è pari a 1.000 euro. Il pagamento dei CTZ assegnati è fissato al 28-09-2020 al prezzo di aggiudicazione d`asta; non sono previste provvigioni a carico del sottoscrittore. I nuovi Certificati di credito del Tesoro sono Zero coupon, cioè privi di cedole per il pagamento degli interessi. All`atto della sottoscrizione è previsto il versamento di una somma inferiore al valore nominale dei titoli e corrispondente al prezzo di aggiudicazione; alla scadenza del titolo si riceverà il valore nominale dei titoli stessi al netto dell`imposta sostitutiva per le persone fisiche ed i soggetti equiparati. I titoli hanno godimento 28-09-2020 e verranno rimborsati in unica soluzione alla scadenza 28-09-2022 alla pari (100%).

I suddetti Certificati del Tesoro Zero coupon sono esenti da eventuali imposte, compresa quella sulle successioni. Si ricorda che dall`1-7-1998 è prevista la tassazione delle eventuali plusvalenze.

«NUOVE OBBLIGAZIONI TERNA» _ Il 18 settembre 2020 la Società ha comunicato il lancio di un’emissione obbligazionaria per 500 milioni di euro destinata a investitori istituzionali.

L’emissione, che ha ottenuto grande favore da parte del mercato con una richiesta di oltre 3 volte l’offerta, è stata realizzata nell’ambito del proprio Programma Euro Medium Term Notes (EMTN) da euro 8.000.000.000, a cui è stato attribuito un rating “BBB+” da Standard and Poor’s, “(P)Baa2” da Moody’s, “BBB+” da Fitch e “A-” da Scope.

Il bond ha una durata pari a 10 anni e scadenza in data 25 settembre 2030, pagherà una cedola pari a 0,375%, la più bassa di sempre per un’obbligazione di una corporate italiana con questa durata, e sarà emesso a un prezzo pari a 99,502, con uno spread di 65 punti base rispetto al midswap e uno spread indicativo più basso di circa 50 bps rispetto al Btp di pari durata. Il costo effettivo per Terna dell’emissione risulta, quindi, pari a 0,426% rispetto a un costo medio complessivo del debito netto consolidato di Piano pari all’1,4%. Per il bond sarà presentata richiesta per l’ammissione a quotazione alla Borsa del Lussemburgo.

L’operazione, a servizio dell’accelerazione degli investimenti sulla rete elettrica ad alta tensione italiana, rientra nella strategia finanziaria di Terna, finalizzata alla massima efficienza e a una gestione proattiva dell’indebitamento volta a cogliere tutte le opportunità offerte dal mercato dei capitali.

L’emissione obbligazionaria è stata collocata da un sindacato di banche composto da Bnp Paribas, BofA, Goldman Sachs, Imi-Intesa Sanpaolo, Morgan Stanley, Smbc Nikko, Société Générale e UniCredit nel ruolo di joint lead managers e joint bookrunners.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *