• martedì, 4 Ottobre 2022

Rubrica delle operazioni
15 ottobre 2020

DiRedazione

15 Ottobre 2020

Opzioni-assegnazioni-cambi-raggruppamenti-frazionamenti

(Dopo il cod. ISIN indichiamo la data di inizio e di fine dell’operazione)

IT0005278210 – 01/10/2020-30/10/2020 – AMBROMOBILIARE WARRANT: il 1° ottobre 2020 si è aperto il quarto e ultimo periodo di esercizio del Warrant Ambromobiliare 2017-2020. Il 30 ottobre 2020 è il termine di scadenza dei “Warrant Ambromobiliare 2017 – 2020” come previsto dal Regolamento dei Warrant.

I portatori dei Warrant in circolazione possono richiederne l’esercizio a decorrere dal 1° ottobre 2020 e fino al 30 ottobre 2020, termini iniziale e finale compresi, per ciascun giorno di mercato aperto, con diritto di sottoscrivere ulteriori azioni ordinarie Ambromobiliare S.p.A. di nuova emissione, prive del valore nominale, aventi godimento regolare e con le medesime caratteristiche delle azioni ordinarie Ambromobiliare S.p.A. in circolazione alla data di emissione e negoziate su AIM Italia, in ragione di n. 1 (una) Azione di Compendio ogni n. 1 (un) Warrant esercitato. Il prezzo di esercizio dei Warrant relativamente all’ultimo Periodo di Esercizio è pari ad euro 3 per ciascuna Azione di Compendio e dovrà essere integralmente versato all’atto della presentazione della relativa richiesta.

IT0000066123 – 01/10/2020-30/10/2020 – BPER BANCA: il 30 settembre 2020 la Società ha comunicato che il CdA di BPER Banca S.p.A., ha deliberato, di aumentare il capitale sociale in via scindibile, a pagamento, per un importo massimo, comprensivo di sovrapprezzo, di euro 802.258.257,60 (Aumento di Capitale”) e ha approvato i termini e le condizioni finali dello stesso.

L`Aumento di Capitale avrà luogo mediante emissione di massime n. 891.398.064 azioni ordinarie BPER, prive di valore nominale espresso, aventi godimento regolare (Nuove Azioni), da offrire in opzione agli azionisti e ai titolari delle obbligazioni convertibili (di valore nominale unitario pari ad euro 250.000) rivenienti dal prestito obbligazionario convertibile “Additional Tier 1” emesso in data 25 luglio 2019 nel rapporto di n. 8 Nuove Azioni ogni n. 5 diritti di opzione posseduti (Diritti di Opzione) al prezzo di sottoscrizione di euro 0,90 per ciascuna Nuova Azione.

Il prezzo di emissione delle Nuove Azioni incorpora uno sconto del 30,97% rispetto al prezzo teorico ex diritto (Theoretical Ex Right Price o TERP) delle azioni ordinarie BPER, calcolato secondo le metodologie correnti, sulla base del prezzo di riferimento di Borsa Italiana S.p.A. delle azioni BPER al 29 settembre 2020.

Il calendario dell`Offerta prevede che i Diritti di Opzione validi per la sottoscrizione delle Nuove Azioni siano esercitabili, a pena di decadenza, dal 5 ottobre 2020 al 23 ottobre 2020, e siano inoltre negoziabili sul Mercato Telematico Azionario organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. (il “MTA”) dal 5 ottobre 2020 al 19 ottobre 2020. Le Nuove Azioni rivenienti dall`Aumento di Capitale avranno le stesse caratteristiche e attribuiranno gli stessi diritti amministrativi e patrimoniali delle azioni BPER in circolazione alla data della loro emissione e saranno negoziate sul MTA.

L`avvio dell`Offerta è subordinato al rilascio da parte della Consob del provvedimento di approvazione del Documento di Registrazione.

Aumento a pagamento del capitale sociale mediante offerta in opzione agli aventi diritto di azioni ordinarie.

Disposizioni di Borsa Italiana:

Dal giorno 5 ottobre 2020 le azioni ordinarie BPER BANCA (IT0000066123) sono quotate “ex Opzione” e modificato:

– il numero della cedola in corso (n. 38).

Tutti gli ordini sulle azioni ordinarie BPER BANCA non eseguiti al termine della seduta del 2 ottobre 2020 sono stati cancellati.

Caratteristiche dell`Offerta in Opzione: Periodo di esercizio del diritto di Opzione: dal 5/10/2020 al 23/10/2020 – Numero di strumenti Oggetto dell`Offerta: massime n. 891.398.064 azioni ordinarie prive del valore nominale – Rapporto di sottoscrizione: n. 8 nuove azioni ordinarie ogni n. 5 diritti di opzione posseduti – Prezzo di sottoscrizione: euro 0,90 per azione – Godimento delle nuove azioni:godimento regolare.

Tipo di strumento: Diritti di opzione – Descrizione/Denominazione: BPER BANCA AA – 

Mercato: MTA – Inizio periodo di negoziazione diritto: 5/10/2020 – Fine periodo di negoziazione diritto: 19/10/2020 – ISIN: IT0005422826 – Sigla alfabetica: BPERAZ – Valuta di negoziazione: EUR – Cedola rappresentativa del diritto: n. 37 – Lotto minimo di negoziazione: 1.

La modifica del capitale sociale quotato corrispondente alle azioni ordinarie e del numero delle azioni medesime avrà luogo successivamente alla comunicazione da parte della società dell`avvenuta variazione del capitale sociale.

IT0004982242 – 30/09/2020-15/10/2020 – GRUPPO GREEN POWER:  il 28 settembre 2020 la Società, con riferimento alla procedura di adempimento dell`obbligo di acquisto avviato da Alperia S.p.A. (Offerente) in data 31 agosto 2020 in relazione alle n. 203.295 azioni ordinarie, pari al 6,81% del capitale sociale di Gruppo Green Power S.p.A. (Emittente) in circolazione non detenute dall`Offerente a seguito dell`offerta pubblica di acquisto volontaria conclusasi in data 31 luglio 2020 (Offerta), facendo seguito il comunicato pubblicato in data 25 settembre 2020 circa i risultati provvisori della Procedura di Adempimento dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma secondo, del TUF, l`Offerente ha comunicato che durante il Periodo di Presentazione delle Richieste di Vendita – iniziato in data 31 agosto 2020 e si è concluso in data 25 settembre 2020 – sono state presentante Richieste di Vendita per complessive n. 90.283 Azioni Residue, pari a circa il 44,41% delle Azioni Residue e al 3,026% del capitale sociale ordinario dell`Emittente.

Alla Data di Pagamento del Corrispettivo della Procedura (i.e. 2 ottobre 2020), l`Offerente verrà a detenere n. 2.870.268 Azioni pari al 96,212% del capitale sociale ordinario dell`Emittente.

Gli azionisti dell`Emittente che hanno presentato Richieste di Vendita nell`ambito della Procedura di Adempimento dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma secondo, del TUF riceveranno un corrispettivo identico al Corrispettivo offerto nell`Offerta, euro 4,60 per ciascuna Azione Residua oggetto di Richiesta di Vendita.

In considerazione del numero delle Azioni Residue oggetto di Richiesta di Vendita e dell`ammontare del Corrispettivo della Procedura, il controvalore complessivo delle Azioni Residue oggetto dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma secondo, del TUF è pari ad euro 415.301,80.

Il trasferimento all`Offerente della titolarità delle Azioni Residue oggetto delle Richieste di Vendita e il pagamento agli Azionisti Richiedenti vengono effettuate in data 2 ottobre 2020.

Poiché al termine della Procedura di Adempimento dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma secondo, del TUF, la partecipazione complessivamente detenuta dall`Offerente nel capitale sociale dell`Emittente è superiore al 95%, sussistono – in forza del richiamo espresso dall`Articolo 9 dello Statuto Sociale a dette previsioni del TUF – i presupposti per l`esercizio del Diritto di Acquisto di cui all`articolo 111 del TUF e per l`adempimento dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma primo, del TUF con riferimento a tutte le n. 113.012 azioni ordinarie dell`Emittente in circolazione non possedute dall`Offerente alla conclusione della Procedura di Adempimento dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma secondo, del TUF (le “Azioni Rimanenti”), che rappresentano il 3,788% del capitale sociale ordinario dell`Emittente.

Pertanto, come indicato nel Comunicato del 4 agosto, dopo la Data di Pagamento del Corrispettivo della Procedura, l`Offerente eserciterà il Diritto di Acquisto di cui all`articolo 111 del TUF e, contestualmente, adempierà all`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma primo, del TUF nei confronti degli azionisti dell`Emittente che ne facciano richiesta, mediante apposita Procedura Congiunta, le cui modalità e termini sono indicati qui di seguito.

Ai sensi dell`articolo 111 del TUF, la Procedura Congiunta si concluderà con il trasferimento all`Offerente della titolarità di tutte le Azioni Rimanenti.

Il corrispettivo dovuto per le Azioni Rimanenti acquistate dall`Offerente nell`ambito della Procedura Congiunta, a seguito dell`esercizio del Diritto di Acquisto ai sensi dell`articolo 111 del TUF e dell`adempimento dell`Obbligo di Acquisto ai sensi dell`articolo 108, comma primo, del TUF, sarà pari al Corrispettivo (euro 4,60 per ciascuna Azione Rimanente).

L`Offerente, al fine di dare corso alla Procedura Congiunta, in data 5 ottobre 2020, darà conferma all`Emittente dell`avvenuto deposito e della disponibilità di una somma pari al controvalore complessivo per le Azioni Rimanenti, pari ad euro 519.855,20, sul conto corrente vincolato intestato all`Offerente medesimo presso Intesa Sanpaolo S.p.A.

In medesima data, ai sensi dell`articolo 111, terzo comma, del TUF, il trasferimento delle Azioni Rimanenti avrà efficacia e pertanto l`Emittente procederà alle conseguenti annotazioni sul libro soci.

Ai sensi dell`articolo 2949 del Codice Civile, decorso il termine di prescrizione quinquennale dalla data di deposito del corrispettivo per il Diritto di Acquisto ai sensi dell`articolo 111, del TUF, l`Offerente avrà il diritto di ottenere la restituzione delle somme depositate a titolo di corrispettivo per il Diritto di Acquisto ai sensi dell`articolo 111, del TUF e non riscosse dagli aventi diritto.

Borsa Italiana ha disposto il Delisting delle azioni dell`Emittente dal Mercato AIM a decorrere dal 5 ottobre 2020, sospendendo le Azioni (ISIN IT0004982242) dalle negoziazioni per le sedute del 1 ottobre 2020 e 2 ottobre 2020.

I codici alfanumerici sono rispettivamente per le azioni “GGP” e per i warrant “WGGP16”. I codici Isin sono per le azioni ISIN IT0004982242 e per i Warrant IT0004982259.

IT0005384901 – 05/10/2020-30/10/2020 – WEBSOLUTE: la Società ha comunicato la chiusura del periodo aggiuntivo di esercizio dei “Warrant Websolute 2019-2022”; e la data di stacco cedola per l`esecuzione dell`assegnazione gratuita di azioni in data 5 ottobre 2020.

In data 5 ottobre 2020 è stato eseguito l`aumento gratuito di capitale sociale deliberato, in data 22 maggio 2020, dall`Assemblea straordinaria della Società ai sensi dell`art. 2442 del Codice Civile. Le azioni sono state assegnate gratuitamente agli azionisti con rapporto di assegnazione di n. 1 azione di nuova emissione ogni n. 10 azioni possedute da ciascun azionista.

Le azioni oggetto dell`assegnazione sono state messe a disposizione degli aventi diritto, per il tramite degli intermediari aderenti al sistema di gestione accentrata presso Monte Titoli S.p.A. a decorrere dal 7 ottobre 2020 (data stacco cedola 5 ottobre 2020) ad avvenuto stacco della cedola n. 2 e hanno godimento regolare.

Disposizioni di Borsa Italiana

Aumento gratuito del capitale sociale mediante assegnazione di nuove azioni ordinarie:

Dal giorno 5 ottobre 2020 le azioni WEBSOLUTE (IT0005384901) sono negoziate “EX

ASSEGNAZIONE”.

Caratteristiche dell`assegnazione gratuita: Data di efficacia 05/10/2020 – Rapporto di assegnazione n. 1 nuova azione per ogni n. 10 azioni possedute – Cedola rappresentativa del diritto di assegnazione n. 2 – Cedole annesse alle azioni assegnate n. 3 e seguenti – Nuovo numero di azioni 9.513.845 – Nuovo capitale sociale euro 190.276,90 – Lotto minimo di negoziazione: 1.100. Il rapporto di esercizio e i prezzi di esercizio dei WARR WEBSOLUTE 2019-2022 (IT0005385197) sono modificati di conseguenza.

dalle assemblee o dal Cda e non ancora attuate

IT0000062072 – GENERALI ASSICURAZIONI: il 2 ottobre 2020 la Società ha comunicato che, dopo l’acquisizione di Seguradoras Unidas S.A. in Portogallo avvenuta all’inizio di gennaio, Generali ha concluso il 1 ottobre il processo di fusione di tutte le sue controllate (100%) assicurative in Portogallo.

Seguradoras Unidas S.A. ha incorporato Generali Companhia de Seguros, S.A. e Generali Vida Companhia de Seguros S.A. ed è stata rinominata Generali Seguros, S.A.

Tutte le approvazioni richieste per l`operazione sono state ottenute con successo dal regolatore in quattro mesi, consentendo a Generali di procedere con rapidità nell’integrazione e nello sviluppo di piani di crescita nel Paese.

IT0005337818 – INTRED: il 1°ottobre 2020 la Società ha comunicato l’entrata nel mercato della telefonia mobile, come operatore virtuale (MVNO – Mobile Virtual Network Operator), grazie alla sottoscrizione di una partnership con Vodafone Italia.

L’accordo prevede che Vodafone Italia metta a disposizione di Intred, per i propri clienti sia business che consumer, la propria rete mobile, risultata essere la migliore in Italia secondo i recenti risultati dell’indagine realizzata da Altroconsumo (CheBanda) su velocità di download e upload, navigazione internet e streaming video.

Il servizio sarà a disposizione dei clienti Intred a partire dalla seconda parte del prossimo anno.

da sottoporsi all’approvazione delle assemblee

IT0004887409 – ENERTRONICA: il 1° ottobre 2020 la Società ha comunicato la convocazione dell`Assemblea Straordinaria degli azionisti per deliberare in merito a un aumento del capitale sociale da offrire in opzione agli aventi diritto della Società, mediante emissione di azioni ordinarie senza indicazione del valore nominale fino ad un importo massimo di euro 10.000.000,00 compreso sovrapprezzo e mediante emissione massime n. 20.000.000 azioni ordinarie aventi godimento regolare e aventi le stesse caratteristiche delle azioni ordinarie in circolazione da eseguire anche in forma scindibile, entro il termine finale del 30 giugno 2021 (Aumento in Opzione).

Le azioni saranno offerte in opzione ai titolari delle azioni e delle obbligazioni convertibili denominate “Enertronica 2017-2022” .

Nel contesto della proposta relativa all`Aumento in Opzione, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di proporre all`Assemblea Soci di revocare la delega conferita dall`assemblea straordinaria in data 27 aprile 2018; al fine di garantire ai titolari di Warrant di poter usufruire dei futuri miglioramenti economici che si attendono rispetto alla situazione economicopatrimoniale della Società, ha altresì deliberato di convocare l`assemblea dei portatori dei Warrant al fine di proporre alla stessa di modificare il prezzo di esercizio dei Warrant, modificare il termine di scadenza degli stessi (convocando sul punto contestualmente anche l`assemblea degli azionisti, per quanto competente, al fine di modificare la durata dell`aumento di capitale sociale a servizio dei Warrant) e modificare le finestre di esercizio dei Warrant. Il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di sottoporre all`assemblea dei portatori di Warrant le seguenti modifiche:

– l`estensione del Termine di Scadenza (come definito nel regolamento degli stessi) dei Warrant al 24 marzo 2023 e di conseguenza di modificarne la denominazione in “Warrant Enertronica 2018-2023”.

-la modifica del Terzo Periodo di Esercizio (così come definito dal Regolamento Warrant), prevedendo che lo stesso sia ricompreso tra il 8 febbraio 2021 e 19 febbraio 2021 compresi (“Terzo Periodo di Esercizio”), al prezzo di esercizio pari a euro 1,45 (“Terzo Prezzo di Esercizio”);

– l`introduzione di un quarto periodo di esercizio (per il periodo ricompreso tra il 4 ottobre 2021 e il 15 ottobre 2021) (“Quarto Periodo di Esercizio”), al prezzo di esercizio pari a euro 1,45 (“Quarto Prezzo di Esercizio”);

– l`introduzione di un quinto periodo di esercizio (per il periodo ricompreso tra il 9 maggio 2022 e il 20 maggio 2022) (“Quinto Periodo di Esercizio”), al prezzo di esercizio pari a euro 1,60 (“Quinto Prezzo di Esercizio”);

– l`introduzione di un sesto periodo di esercizio (per il periodo ricompreso tra il 10 ottobre 2022 e il 21 ottobre 2022) (“Sesto Periodo di Esercizio”), al prezzo di esercizio pari a euro 1,60 (“Sesto Prezzo di Esercizio”); e

– l`introduzione di un settimo periodo di esercizio (per il periodo ricompreso tra il 13 marzo 2023 e il 24 marzo 2023 compresi) (“Settimo Periodo di Esercizio”), al prezzo di esercizio pari a euro 1,76 (“Settimo Prezzo di Esercizio”).

Di seguito alle modifiche proposte, verrà richiesto all`Assemblea Soci di modificare l`aumento di capitale a servizio dei Warrant, deliberando la modifica e connessa estinzione della delega ad aumentare il capitale sociale in uno o più volte, ai sensi dell`art. 2443 e 2441, comma 5, cod. civ., a pagamento e in via scindibile, entro il 31 maggio 2019 per un ammontare massimo di euro 1.034.34,30 oltre sovrapprezzo, mediante emissione di azioni ordinarie, prive di valore nominale, aventi il medesimo godimento delle azioni ordinarie in circolazione, da riservare esclusivamente a servizio dell`esercizio dei Warrant e prevedendo, al suo posto, un aumento di capitale sociale per massimi nominali Euro 529.478,40, oltre sovrapprezzo, mediante emissione di massime n. 5.294.784 azioni ordinarie a servizio dell`esercizio dei Warrant e con scadenza al 24 marzo 2023.

IT0005337818 – INTRED: il 24 settembre 2020 la Società, facendo seguito a quanto già comunicato in data 5, 15 e 19 giugno e 27 luglio 2020, rende noto che è stato stipulato l’atto di fusione per incorporazione della società controllata in via totalitaria Qcom S.p.A. Incorporanda, nella Società (Fusione).

La Fusione è stata deliberata dalle assemblee straordinarie di Qcom e Intred in data 27 luglio 2020 e si inquadra nel più ampio processo di ridefinizione societaria del gruppo facente capo ad Intred, volto a semplificarne la struttura e a meglio valorizzarne le sinergie operative, amministrative e societarie. La Fusione permetterà di concentrare in capo alla Società le attività di Qcom, consentendo non solo una razionalizzazione e ottimizzazione dei livelli decisionali, della gestione delle risorse e dei costi di struttura, ma anche un’eliminazione di duplicazioni e sovrapposizioni societarie, contabili, fiscali e amministrative.

La Fusione acquisterà efficacia civilistica in data 31 dicembre 2020 ai sensi degli artt. 2504 e 2504-bis cod. civ., mentre gli effetti contabili e fiscali retroagiranno al primo giorno dell’esercizio in corso, il 1° gennaio 2020.

Poiché la Società risulta titolare dell’intero capitale sociale della Società Incorporanda, non si è reso necessario dare luogo ad un aumento del capitale sociale di Intred, apportare alcuna modifica del numero e delle caratteristiche delle azioni in circolazione né allo statuto sociale della Società.

L’atto di fusione sarà depositato per l’iscrizione presso il Registro delle Imprese di Brescia, nel termine di legge di 30 giorni a partire dalla data odierna, di cui sarà data debita informativa al pubblico.

IT0005246142 – T.P.S.: il 2 ottobre 2020 la Società TPS S.p.A., ha comunicato l`avvenuto deposito presso il competente Registro delle Imprese di Varese del progetto comune di fusione per incorporazione di Neos S.r.l., Adriatech S.r.l. e TPS Aerospace Engineering S.r.l. (Società Incorporate), ed insieme a TPS (le Società Partecipanti) nella Società, approvato dai rispettivi organi amministrativi in data 25 settembre 2020 e redatto ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 del codice civile (Progetto di Fusione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *