Approvati i risultati finanziari consolidati al 30 settembre 2020. Risultati in linea con il 2019 nonostante il Covid-19

Il Consiglio di Amministrazione di SIA, riunitosi sotto la presidenza di Federico Lovadina, ha approvato i risultati finanziari consolidati al 30 settembre 2020, sostanzialmente in linea con quelli dei primi nove mesi del 2019 e in crescita nel terzo trimestre 2020, nonostante la contrazione economica causata dal Covid-19.

Risultati economici consolidati al 30 settembre 2020

Nei primi nove mesi del 2020, il Gruppo SIA ha registrato ricavi consolidati pari a 525,8 milioni di euro, in aumento dello 0,5% a/a, interamente su base organica. I ricavi mantengono una diversificazione geografica in linea con il 2019, circa il 70% in Italia e 30% all’estero.

L’EBITDA è pari a 194,9 milioni di euro con una flessione dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente con un EBITDA margin al 37%.

A livello di segmenti di mercato in cui opera il Gruppo SIA, al 30 settembre 2020 sono stati ottenuti i seguenti risultati:

  • Card & Merchant Solutions,cherappresentano il 68% dei ricavi complessivi generati dal Gruppo – suddivisi indicativamente tra attività collegate ai servizi di issuing per il 63% e acquiring per il 37% – ha registrato ricavi pari a 355,9 milioni di euro, in linea con lo stesso periodo del 2019. Il segmento ha beneficiato nel terzo trimestre di una crescita significativa dei volumi e del fatturato (+2,1% a/a);
  • Digital Payment Solutions, che rappresentano il 20% dei ricavi complessivi del Gruppo, ha registrato ricavi pari 104,9 milioni di euro, in aumento del 4,5% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il segmento ha risentito positivamente dell’andamento dei volumi gestiti, non impattati dalla contrazione economica legata al Covid-19, sui servizi Gateway (+12% a/a) e Instant Payment (+9% a/a) e dall’acquisizione di nuovi clienti sia in Italia che all’estero;
  • Capital Market & Network Solutions, che rappresentano il 12% dei ricavi complessivi del Gruppo, ha registrato ricavi pari a 65 milioni di euro, in riduzione del 0,8% rispetto allo stesso periodo del 2019, per effetto del calo dei volumi gestiti nei servizi di Rete (-3% a/a).

Nei primi nove mesi del 2020, i costi ammontano a 330,3 milioni di euro con un incremento dell’1,4% a/a dovuto ai maggiori costi del personale (+1,3% a/a) sostenuti per la crescita organica ed il rafforzamento del team manageriale, e i maggiori costi operativi (+1,5% a/a) relativi ad adeguamenti normativi, allo sviluppo di nuove piattaforme tecnologiche e, in generale, all’incremento della capacità di processing.

Al 30 settembre 2020, l’Indebitamento Finanziario Netto è pari a 716 milioni di euro rispetto agli 812,4 milioni di euro a fine 2019, in significativo miglioramento grazie alla generazione di cassa del periodo.

Nella complessità dell’attuale contesto, il Gruppo SIA può contare su un modello di business diversificato e resiliente, grazie al 30% dei ricavi generati all’estero e al 50% circa dei ricavi totali associati alla base installata (numero POS, numero di carte gestite etc.), a servizi a canone e alle attività di sviluppo, quindi non direttamente impattati dalla dinamica dei volumi nel breve periodo.

L’obiettivo del Gruppo è mantenere lo stesso livello di ricavi generato nel 2019 attraverso la realizzazione delle iniziative strategiche di sviluppo e di crescita incluse nel Piano Industriale approvato nel febbraio 2020. Al tempo stesso, il Gruppo persegue l’obiettivo di mitigare l’impatto del Covid-19 sull’EBITDA e sul cash-flow tramite azioni di contenimento di tutte le tipologie di costo e la ripianificazione di progetti e investimenti meno strategici.

Risultati economici consolidati terzo trimestre 2020

Nel terzo trimestre del 2020, il Gruppo SIA ha registrato ricavi per 189,9 milioni di euro, in aumento del 2,3% t/t, mentre l’EBITDA è pari a 81,1 milioni di euro con un incremento dell’8,3% t/t.

A livello di segmenti di mercato in cui opera il Gruppo SIA, nel terzo trimestre sono stati ottenuti i seguenti risultati:

  • Card & Merchant Solutions, ha registrato ricavi pari a 133 milioni di euro, in aumento del 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2019, dovuto al maggiore utilizzo dei servizi di pagamento digitali;
  • Digital Payment Solutions, ha registrato ricavi pari a 34,8 milioni di euro, in aumento del 5% rispetto allo stesso periodo del 2019. Il segmento ha risentito positivamente dell’andamento dei volumi gestiti, non impattati dalla contrazione economica generata dal Covid-19;
  • Capital Market & Network Solutions, ha registrato ricavi pari a 22,2 milioni di euro, in riduzione del 0,7% rispetto allo stesso periodo del 2019, per effetto del calo dei volumi gestiti nei servizi di Rete.

Nel terzo trimestre del 2020, i costi ammontano a 108,5 milioni di euro, in diminuzione del 2,2% t/t, grazie alla continuità delle misure di efficientamento intraprese dal Gruppo.

PRINCIPALI INIZIATIVE DI BUSINESS avviate NEI PRIMI NOVE MESI DEL 2020

Card & Merchant Solutions

SIA è stata scelta da LBB Landesbank Berlin il maggior emittente di carte di credito co-branded in Germania, per la realizzazione di una piattaforma di gestione delle carte emesse in collaborazione con primari partner commerciali nazionali.

In Italia, SIA è inoltre partner di Flowe (Gruppo Bancario Mediolanum) per lo sviluppo di servizi di digital banking nell’ambito della monetica, dei pagamenti, dei conti correnti, dei prestiti e della gestione del risparmio, mentre nell’ambito delle soluzioni di smart mobility, SIA ha realizzato la piattaforma digitale che permette di pagare il biglietto tramite carte contactless sui mezzi di trasporto di Torino e Bari.

Digital Payment Solutions

All’inizio del 2020, SIA e Swedbank hanno siglato una partnership per abilitare la banca leader in Svezia, Estonia, Lettonia e Lituania ai pagamenti istantanei, collegandosi al sistema paneuropeo RT1 di EBA Clearing.

La Reserve Bank of New Zealand (RBNZ), la banca centrale della Nuova Zelanda, e SIA hanno avviato i nuovi sistemi di regolamento in tempo reale dei pagamenti di importo rilevante e delle transazioni in titoli.

Capital Market & Network Solutions

SIA ha avviato l’infrastruttura blockchain per abilitare l’applicazione “Spunta Banca DLT”, l’iniziativa promossa dall’ABI e coordinata da ABI Lab, che permette la gestione dei conti reciproci tra le banche italiane tramite l’utilizzo delle tecnologie Distributed Ledgers.

Fatti di Rilievo avvenuti dopo la chiusura del terzo trimestre

In data 4 ottobre, SIA e Nexi hanno sottoscritto un “memorandum of understanding” riguardante l’integrazione dei due gruppi da realizzarsi tramite la fusione per incorporazione di SIA in Nexi. L’operazione è condizionata all’esito soddisfacente dell’attività di due diligence confirmatoria reciproca su Nexi e SIA, alle necessarie approvazioni degli organi societari delle parti coinvolte nell’operazione per la sottoscrizione di accordi vincolanti, all’assenza di obblighi di promuovere un’offerta pubblica di acquisto sulle azioni del nuovo Gruppo, nonché all’ottenimento dei necessari consensi e autorizzazioni, sia di natura contrattuale, sia di natura regolamentare (inclusa l’autorizzazione da parte delle competenti Autorità Antitrust e, ove applicabile, della Banca d’Italia). Il closing dell’operazione è previsto entro l’estate 2021.

SIA ed Enel X Financial Services hanno annunciato la firma di una partnership strategica per la progettazione e realizzazione di nuove soluzioni di mobile banking.

~~~~~~~~~~~~~~

GLOSSARIO DEGLI INDICATORI DI PERFORMANCE

Al fine di consentire una migliore valutazione dell’andamento della gestione economica e della situazione patrimoniale e finanziaria, il Gruppo SIA utilizza i seguenti indicatori di performance:

  • l’EBITDA, ottenuto rettificando l’utile di periodo delle imposte sul reddito, degli oneri e proventi finanziari, degli oneri e proventi su partecipazioni, del risultato della gestione e negoziazione di attività e passività finanziarie, degli ammortamenti e dei proventi e oneri non ricorrenti;
  • i ricavi includono i ricavi e gli altri proventi e sono calcolati al netto delle commissioni passive connesse ai servizi di pagamento;
  • i costi sono calcolati al netto delle commissioni passive connesse ai servizi di pagamento, riclassificate in riduzione dei ricavi correlati;
  • l’Indebitamento Finanziario Netto rappresenta un indicatore della struttura finanziaria ed è calcolato come debito finanziario al netto delle disponibilità liquide ed equivalenti, nonché delle attività finanziarie e dei crediti finanziari a breve termine.