E-Commerce: accordo tra Sia e Inform su nuovo servizio per pagamenti digitali

SIA, società hi-tech europea leader nei servizi e nelle infrastrutture di pagamento controllata da CDP Equity, lancia un nuovo servizio digitale per banche, payment service provider ed altre istituzioni finanziarie in Europa che permette di velocizzare il processo di autenticazione dei pagamenti online dei loro clienti nel rispetto dei requisiti di sicurezza previsti dalla direttiva PSD2.

Il nuovo servizio è basato sul sofisticato sistema di valutazione del rischio RiskShield sviluppato dalla società tedesca INFORM.

Grazie alla partnership tecnologica, SIA e INFORM rendono disponibile un’infrastruttura antifrode in grado di analizzare in tempo reale il livello di rischio delle transazioni di pagamento attraverso modelli di calcolo all’avanguardia.

In un periodo caratterizzato da un incremento dell’e-commerce, anche per effetto della pandemia, SIA arricchisce quindi la propria offerta di servizi innovativi con una soluzione in grado di ridurre i tempi di autenticazione per gli acquisti online identificati a basso rischio, facendo leva sul sistema Risk-Based Authentication di INFORM.

La partnership tra le due società mira a migliorare il processo di shopping online dei consumatori e rappresenta un ulteriore passo avanti per consentire alle istituzioni finanziarie europee di rispondere ai requisiti di compliance della nuova Direttiva europea sui Servizi di Pagamento digitali (PSD2) entro la fine del 2020.

L’avvio di questo nuovo servizio si inserisce nell’ambito della collaborazione tra SIA e INFORM instaurata nel 2015 e che interessa diverse aree applicative come, ad esempio, il monitoraggio delle transazioni di pagamento e la prevenzione delle frodi.

“Grazie a questa iniziativa realizzata insieme ad INFORM, supportiamo la comunità finanziaria europea nell’adozione della Strong Customer Authentication al fine di rendere più sicure le operazioni di e-commerce dei clienti finali. Abbiamo implementato nella nostra infrastruttura tecnologica una soluzione avanzata in grado di garantire efficacemente la conformità alla direttiva PSD2 e, al tempo stesso, di facilitare gli acquisti online dei consumatori rendendo la loro user experience più veloce, semplice e sicura” ha detto Gabriele Boni, Global Service Line Cards Director di SIA.

“La nostra capacità di fornire applicazioni risk-based sia agli issuer che agli acquirer ci ha permesso di avere un posizionamento unico nel mercato” afferma Roy Prayikulam, Senior Vice President Risk & Fraud di INFORM. “Il nostro approccio multicanale insieme a SIA per prevenire le frodi si è dimostrato vincente e siamo sicuri di poter aiutare il maggior numero possibile di istituzioni finanziarie a soddisfare le norme di conformità relative alla PSD2. Sono certo che questa partnership di successo proseguirà con l’obiettivo di sviluppare molti altri progetti innovativi” ha concluso Prayikulam.