IMDesignTalks 2021: al via il nuovo ciclo di incontri dedicato al “Rebooting Design”, ripartire per immaginare il nuovo domani

Riparte la nuova edizione delle IMdesignTalks, gli incontri aperti al pubblico, organizzati ogni giovedì pomeriggio su piattaforma zoom, e promossi da Istituto Marangoni Milano Design. Le talk, iniziate il 22 di ottobre, sono organizzate secondo il macro tema di riflessione “Rebooting Design”, una nuova ripartenza per il mondo del progetto, chiamato a fornire una risposta completa, culturalmente solida e olisticamente sostenibile al futuro prossimo.

“Il riscaldamento globale, i fenomeni meteorologici estremi, la scarsità di risorse idriche e alimentari, nonché l’emergere di una pandemia, hanno reso evidenti gli effetti negativi della ricerca di massa del benessere. Proprio come a cavallo degli anni Settanta e Ottanta, il decennio che sta iniziando deve iniziare da un riavvio nel modo in cui la società immagina e progetta la nostra vita. Il design ha bisogno non solo di pensare a nuovi prodotti, servizi ed esperienze, ma anche di ridefinire la sua missione culturale.” Aggiunge Sergio Nava, Director of Education di Istituto Marangoni Milano Design.

Un framework di riflessione forte, urgente e di grande attualità, dunque, per il quale Istituto Marangoni ha inoltre individuato altri tre sotto temi, che afferiscono, ciascuno, ai tre dipartimenti didattici della Scuola.

“New Normal”, per l’area Product Design, intende approfondire cosa significhi oggi il nuovo concetto di “casa”, ridefinito in seguito ad una evoluzione della società, delle tecnologie e della crisi dovuta alla diffusione del Covid-19, che ha costretto le persone ad un periodo di quarantena tra le mura domestiche. Secondo la società di analisi delle tendenze Nextatlas siamo di fronte ad un “nuovo significato di casa”, basato su tre concetti: la casa come centro del benessere (fisico e mentale); la casa come territorio sicuro (spazi di rifugio dove sentirsi al sicuro in un contesto di crisi) e come spazio di produttività (la pandemia ha portato migliaia di persone a lavorare in smart working). Nel mese di ottobre, rispettivamente il 22 e il 29, hanno avuto luogo le prime due talk ospitando Carlo Timio, Editore e Vice-direttor della rivista RIFLESSO e l’architetto Andrea Macruz. Rifletteranno prossimamente su questo tema lo studio di design Spalvieri Del Ciotto in data giovedì 19 novembre, la designer Elena Salmistraro giovedì 10 dicembre e successivamente lo Studio Nendo.

L’Area Visual di Istituto Marangoni propone una serie di incontri intorno al concetto di “Cognitive Sustainability”: la sostenibilità dell’informazione è infatti un tema chiave nell’era digitale e, ancora di più, nel mondo post-Covid19. I nuovi media hanno favorito la moltiplicazione delle informazioni e dei dati disponibili e trasformato chiunque in un potenziale produttore di contenuti, ponendo così le basi per una “economia dell’attenzione”, secondo la definizione del premio Nobel Herbert Simon. In sostanza, la ricchezza di informazioni oggi disponibili tende a consumare l’attenzione dei destinatari, che è dunque più preziosa che mai.

I visual designer e i professionisti che lavorano nel campo della comunicazione sono quindi chiamati a comunicare in modo responsabile, al fine di alleviare i carichi cognitivi delle persone, per fermare infodemia, post-verità, fake news, deep fake e dataism. A dare il proprio contributo sulla tematica, interverranno Patrick Abbattista di DesignWanted giovedì 26 novembre, il designer Riccardo Falcinelli giovedì 24 aprile 2021 e un rappresentante dell’applicazione multimediale Snapchat giovedì 29 aprile 2021.

Il Dipartimento di Interior Design ha costruito una serie di talk intorno al tema dello “Smart Homing”: una nuova concezione dell’abitare, che, nel tempo, si è modificata negli aspetti distributivi e funzionali, diventando flessibile negli spazi, nel rispetto di comfort ed estetica, dove il “verde” è presente come supporto psicofisico dell’utente.

La tecnologia e il mondo virtuale diventano un elemento in grado di “disegnare” gli spazi abitativi indoor con proposte sorprendenti e fantasiose, in grado di supportare il cliente in un punto vendita, valorizzando la realtà.

In questa nuova prospettiva, anche gli spazi pubblici stanno diventando Ibridi, capaci di assumere identità diverse e multiple nello stesso contesto, con proposte inaspettate e soluzioni creative e innovative. Diversi i protagonisti che arricchiranno il dibattito con la propria esperienza, il primo appuntamento sul tema avrà come protagonista Mara Servetto dello studio di architettura Migliore+Servetto giovedì 12 novembre, mentre le talk successive vedranno coinvolti la designer e architetto Patricia Urquiola e il designer Philippe Nigro. 

“Con il nuovo ciclo di IM DesignTalks, Istituto Marangoni si impegna ad affrontare tematiche di grande attualità e pragmatismo, fondamentali per chi si impegna ogni giorno a progettare oggetti, spazi o contenuti di comunicazione che vadano nella direzione di un nuovo modo di fare progetto: etico, intelligente e aderente ai cambiamenti che stiamo vivendo, anche in termini relazione con gli spazi e con le persone.” Commenta Massimo Zanatta, School Director di Istituto Marangoni Milano Design.