Rubrica delle operazioni
15 dicembre 2020

IT0005218752 – 30/11/2020-15/12/2020 – BANCA MONTE PASCHI SIENA:
il 27 novembre 2020 la Società ha comunicato che l’atto di scissione parziale non proporzionale ai sensi degli artt. 2501-ter e 2506-bis cod. civ. di MPS a favore di AMCO, con attribuzione di opzione asimmetrica agli azionisti di MPS diversi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (Scissione), è stato iscritto presso i competenti registri delle imprese. Il 1° dicembre ha avuto luogo: (i) l’attribuzione ai soci di MPS di n. 55.153.674 azioni di categoria B di AMCO di nuova emissione (le “Azioni B di AMCO”) e (ii) l’annullamento di n.137.884.185 azioni ordinarie MPS in capo ai soci della Banca, in applicazione del rapporto di cambio di n. 0,4000 Azioni B AMCO per ogni azione ordinaria di MPS (Azioni MPS) oggetto di annullamento (Rapporto di Cambio).
Scissione parziale non proporzionale con opzione asimmetrica di Banca Monte Paachi Siena a favore di Amco – Asset Management Company SpA (AMCO, non quotata).
Dal giorno 1° dicembre 2020 le azioni ordinarie BANCA MONTE PASCHI SIENA (IT0005218752) sono state quotate “ex scissione”. RAPPORTO DI SCISSIONE: per ogni n. 1 azione MPS posseduta:

  • annullamento di n. 0,0380 azioni MPS
  • contestuale assegnazione di n. 0,0152 Azioni B AMCO (non quotate).
    Dal giorno 1° dicembre 2020 relativamente alle azioni ordinarie BANCA MONTE PASCHI SIENA (IT0005218752) sul Listino Ufficiale sono stati modificati:
  • il numero di azioni pari a 1.002.405.887;
  • il capitale sociale quotato 9.195.012.196,85;
  • il numero della cedola in corso (n. 3).

    IT0001347308 – 03/12/2020-17/12/2020 – BUZZI UNICEM:
    la Società ha comunicato che il 2 dicembre 2020 è stata iscritta presso il Registro delle Imprese di Alessandria la delibera con cui l’Assemblea Speciale della Società, lo scorso 19 novembre 2020 (Assemblea Speciale) ha approvato la conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie (Conversione Obbligatoria), l’eliminazione del valore nominale delle azioni e le conseguenti modifiche dello statuto sociale.
    Per effetto della Conversione Obbligatoria si determinerà una modifica delle previsioni dello Statuto della Società che riguardano i diritti degli azionisti di risparmio, gli azionisti di risparmio di Buzzi Unicem che non hanno concorso all’approvazione della delibera dell’Assemblea Speciale (Azionisti Legittimati) potranno esercitare il diritto di recesso;
    il valore di liquidazione delle azioni di risparmio di Buzzi Unicem eventualmente oggetto di recesso è pari a euro 10,778 per ciascuna azione. Il Diritto di Recesso potrà essere esercitato dagli Azionisti Legittimati, per tutte o parte delle azioni detenute, entro il 17 dicembre 2020 (Termine di Esercizio).

    IT0004997984 – 02/12/2020-18/12/2020 – PITECO:
    il 1° dicembre 2020 la Società ha comunicato che l’Assemblea Straordinaria degli Azionisti di PITECO ha approvato la proposta di aumento di capitale inscindibile a pagamento, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell’articolo 2441, comma 4, secondo periodo, codice civile, di complessivi euro 7.999.995,25, mediante emissione di n. 946.745 nuove azioni ordinarie.
    L’Assemblea ha anche approvato le conseguenti modifiche all’articolo 5 dello Statuto sociale. Il prezzo di sottoscrizione delle azioni di nuova emissione è pari ad euro 8,45 per azione, da imputare integralmente a capitale sociale.
    Il termine finale di sottoscrizione è il 18 dicembre 2020.
    L’Aumento di Capitale Riservato si inquadra nel contesto dell’operazione di acquisizione da parte di Piteco di una partecipazione complessivamente pari al 70% del capitale sociale di RAD Informatica S.r.l., ed è volto a dotare la Società di parte delle risorse finanziarie necessarie a far fronte al pagamento del corrispettivo di detta acquisizione.

IT0005338493 – ABITARE IN:
il 30 novembre 2020 la Società, quotata sul mercato AIM Italia, organizzato e gestito da Borsa Italiana (Ticker: ABT.MI), ha comunicato che il 30.11.2020 l’assemblea dei soci, riunitasi in sede ordinaria e straordinaria, ha deliberato di approvare il progetto di translisting delle azioni sul mercato MTA, segmento STAR, di Borsa Italiana, approvando anche le connesse modifiche statutarie proposte dal Consiglio di Amministrazione.
La conclusione del passaggio al segmento STAR è prevista nei primi mesi del 2021.

NL0015435975 – DAVIDE CAMPARI:
il 27 novembre 2020 la Società ha comunicato che la riduzione del capitale sociale (Riduzione del Capitale) tramite riduzione del valore nominale di ciascuna azione ordinaria da €0,05 a €0,01 (e la conseguente riduzione del valore nominale delle azioni a voto speciale di Campari), approvata dall’assemblea straordinaria tenutasi il 18.09.2020, è divenuta efficace il 27.11.2020, per mezzo di un atto notarile modificativo dello statuto di Campari stipulato oggi a seguito dell’emissione da parte del Tribunale di Amsterdam di una dichiarazione che attesta che nessun creditore sociale si è opposto alla Riduzione del Capitale, ai sensi dell’articolo 2:100, paragrafo 3, del codice civile olandese.
A seguito della Riduzione del Capitale, il capitale sociale composto da azioni ordinarie di Campari è attualmente pari a €11.616.000,00. La Riduzione del Capitale non ha impatti sul numero di azioni ordinarie che compongono il capitale sociale che rimane invariato ed è pari a 1.161.600.000 azioni ordinarie, ciascuna delle quali con un valore nominale di €0,01.
L’ammontare complessivo della riduzione del capitale sociale composto da azioni ordinarie (pari a €46.464.000,00) è stato allocato a riserve non distribuibili di Campari.
Come evidenziato nella documentazione attinente, la Riduzione del Capitale è finalizzata a ridurre l’impatto sulle riserve della Società derivante dall’emissione di azioni a voto speciale.

IT0001498481 – FIDIA:
il 1° dicembre 2020 la Società ha comunicato che il Tribunale di Ivrea – Sezione Civile e Fallimentare – ha ammesso la Società alla procedura di concordato preventivo ed ha concesso alla medesima il termine di 120 giorni, a decorrere dalla data di comunicazione del suddetto provvedimento (e pertanto fino alla data del 31 marzo 2021), per presentare la proposta definitiva di concordato preventivo.
La Società – in pendenza della suddetta procedura – non potrà compiere atti di straordinaria amministrazione, se non previa autorizzazione del Tribunale ed adeguatamente motivati da caratteri di urgenza e utilità, e non potrà, altresì, effettuare, per nessun motivo, pagamenti di crediti anteriori.

IT0005023038 – GABETTI PROPERTY SOLUTIONS:
il 25 novembre 2020 la Società ha comunicato la conclusione dell’aumento di capitale sociale deliberato dall’Assemblea degli Azionisti, relativo ai cd. crediti NPL (Non Performing Loan) e riservato in sottoscrizione ai titolari di crediti chirografari di categoria A di cui all’Accordo di Ristrutturazione dei Debiti.
Sono state integralmente sottoscritte dai titolari di crediti chirografari di categoria A, tramite compensazione con crediti chirografari di categoria A di pari importo vantati dagli stessi nei confronti della Società, n. 311.713 nuove azioni ordinarie Gabetti Property Solutions S.p.A. (codice ISIN IT0005023038), prive di valore nominale espresso, aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione, al prezzo di euro 2,56 per azione, per un controvalore complessivo di euro 797.985,28.
Il nuovo capitale sociale di Gabetti Property Solutions S.p.A., è pari ad euro 14.801.000,00, suddiviso in n. 59.707.315 azioni ordinarie, prive di valore nominale espresso.

IT0004674666 – H-FARM:
il 2 dicembre 2020 la Società ha comunicato la nuova composizione del capitale sociale (interamente sottoscritto e versato) risultante dalla parziale sottoscrizione dell’Aumento di Capitale In Opzione, per massimi euro 3.983.125,00, comprensivi di sovrapprezzo, e dell’Aumento di Capitale Qualificati, per massimi euro 6.000.000, comprensivo di sovrapprezzo, deliberati dal CdA della Società in data 28 ottobre 2020, in esecuzione della delega conferita dall’Assemblea ai sensi dell’art. 2443 c.c..
In particolare, sono stati sottoscritti (i) con riferimento all’Aumento di Capitale in Opzione, euro 3.857.665, di cui euro 1.543.066, a titolo di capitale sociale ed euro 2.314.599, a titolo di sovrapprezzo, con emissione di n. 15.430.660 nuove azioni, e (ii) con riferimento all’Aumento di Capitale Qualificati, euro 5.100.000, di cui euro 2.040.000, a titolo di capitale sociale ed euro 3.060.000, a titolo di sovrapprezzo, con emissione di n. 20.400.000 nuove azioni.
Con riferimento all’emissione del Prestito Obbligazionario Convertibile “H-FARM POC 2020-2025”, sono state sottoscritte n. 9.607 obbligazioni convertibili.
Il 2.12.2020 è stata depositata, presso il Registro delle Imprese di Treviso-Belluno, l’attestazione, ai sensi dell’art. 2444 c.c., dell’avvenuta parziale esecuzione dell’Aumento di Capitale in Opzione e dell’Aumento di Capitale Qualificati.
Di seguito la nuova composizione del capitale sociale:
euro 12.507.231 pari a n. 125.072.310 Azioni ordinarie (ISIN IT0004674666) prive di valore nominale.

IT0005276602 – CAPITAL FOR PROGRESS:
il 27 novembre 2020 la Società ha comunicato che il CdA ha deciso di convocare l’assemblea ordinaria degli azionisti per deliberare in merito alla proposta di revoca delle azioni della Società dalle negoziazioni sul mercato AIM Italia.
Le date dell’assemblea saranno il 17 dicembre in prima convocazione e il 18 Dicembre in seconda convocazione. In caso di delibera positiva, la Società ha indicato a Borsa italiana il 30 dicembre 2020 come ultimo giorno di negoziazione delle proprie azioni.
La revoca dalle quotazioni è prevista dal Regolamento AIM esclusivamente qualora venga approvata da almeno il 90% del capitale presente in assemblea.
La partecipazione all’assemblea sarà consentita unicamente tramite il rappresentante designato ai sensi dell’art. 106, commi 2 e 4, del D.L. 18/2020, come successivamente convertito in legge e modificato.

IT0004552359 – INTEK GROUP:
il 30 novembre 2020. l’Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti di Intek Group SpA ha approvato:

  1. l’autorizzazione, per un periodo di 6 mesi a decorrere dal 30.11.2020, all’acquisto della totalità delle Azioni di Risparmio della Società, al corrispettivo pari a n. 1 Obbligazione Intek Group S.p.A. 2020/2025, del valore nominale di euro 21,60, ogni n. 43 Azioni di Risparmio e così per un controvalore complessivo massimo pari a euro 25,2 milioni, da eseguire per il tramite di un’offerta pubblica di scambio volontaria totalitaria delle Obbligazioni 2020/2025 con Azioni di Risparmio Intek Group S.p.A.;
  2. l’annullamento, con effetto dalla data di chiusura della predetta offerta pubblica di scambio, di tutte le Azioni di Risparmio Intek Group S.p.A. che risulteranno quali azioni proprie della Società, e così massime n. 50.109.818 Azioni di Risparmio Intek Group S.p.A., senza riduzione del capitale sociale;
  3. la modifica degli artt. 4, 5, 8, 12, 26 e 28 dello statuto sociale, sempre con effetto dalla data di chiusura dell`offerta pubblica di scambio e subordinatamente alla condizione che in esito a detta offerta la Società abbia acquistato tutte le n. 50.109.818 Azioni di Risparmio;
  4. la modifica degli art. 11bis, 17 e 22 dello statuto sociale per adeguamento alle nuove disposizioni normative in tema di quote di genere;
  5. l’emissione di massimi n. 263.544.777 Warrant Intek Group S.p.A. 2021/2024 della Società da assegnare gratuitamente a tutti gli azionisti della Società, ordinari e di risparmio, diversi dalla Società stessa per le azioni da essa possedute, in proporzione al numero di azioni possedute. Il rapporto di assegnazione potrà variare da un minimo di 0,41 ad un massimo di 0,6 warrant per azione posseduta e sarà definito dal CdA prima dell`assegnazione dei warrant stessi.
  6. il Regolamento dei Warrant Intek Group S.p.A. 2021/2024;
  7. l’aumento di capitale a pagamento, in via scindibile, di massimi euro 105,4 milioni, comprensivi di sovrapprezzo, a servizio dellesercizio dei Warrant, mediante emissione di massime n. 263.544.777 azioni ordinarie prive di valore nominale, con godimento regolare, riservato allesercizio dei Warrant.
    L’aumento di capitale sarà di massimi euro 70,2 milioni nel caso in cui il rapporto di assegnazione venga fissato a 0,4 Warrant per azione;
  8. l’emissione di massimi n. 25.000.000 di “Warrant Intek Group S.p.A. 2021/2024” da assegnare al management della Società, condizionata all`approvazione da parte dell’Assemblea dal piano di incentivazione che sarà predisposto dal CdA. Ogni Warrant avrà ad oggetto il diritto di sottoscrivere, nei periodi di esercizio indicati nel Regolamento e, comunque, entro la data del 28 giugno 2024, azioni ordinarie della Società di nuova emissione, secondo il rapporto di n. 1 Azione di Compendio per ogni n. 1 Warrant esercitato, al prezzo di esercizio di euro 0,40, comprensivo di sovrapprezzo (di cui euro 0,01 da imputare a capitale Sociale);
  9. l’aumento di capitale sociale della Società a pagamento, in forma scindibile, con esclusione del diritto di opzione ai sensi dell`art. 2441, comma 5, riservato irrevocabilmente al servizio dell’esercizio dei Warrant, per massimi complessivi euro 10 milioni comprensivi di sovrapprezzo, mediante emissione di massime n. 25.000.000 azioni ordinarie prive di valore nominale, aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione alla data di emissione.
    L’assegnazione dei Warrant avverrà prima dello svolgimento dell’Offerta di Scambio sulle Azioni di Risparmio. La data di stacco della cedola relativa ai Warrant verrà comunicata al mercato non appena disponibile.
    Compatibilmente con l’ottenimento delle autorizzazioni necessarie da parte delle autorità competenti, si prevede che l’Assegnazione dei Warrant agli azionisti e l’Offerta Pubblica di Scambio sulle Azioni di Risparmio Intek Group possano svolgersi entro il primo trimestre del 2021, l’eventuale assegnazione dei Warrant al management potrà avvenire a seguito della prossima assemblea dei soci per l’approvazione della Politica di Remunerazione della Società.