Rubrica delle obbligazioni
15 gennaio 2021

«ASTA EMISSIONE BOT»
BUONI ORDINARI DEL TESORO
04-01-2021/30-06-2021
(cod. ISIN IT0005429359)

Il 28-12-2020 sono stati offerti B.O.T a 177 giorni (04-01-2021/30-06-2021), per un importo pari a 6.500,00 milioni di euro con data di regolamento il 04-01-2021. L’importo richiesto è stato di 11.111,00 milioni di euro con un rapporto di copertura in asta pari a 1,71 il rendimento medio è risultato pari a -0,520% rispetto allo -0,518% registrato nella precedente asta; il prezzo medio ponderato dell’emissione è pari a euro 100,256.
Le obbligazioni sono prive di cedole. Il rendimento è pari alla differenza (soggetta a ritenuta alla fonte del 12,50% applicata al momento della sottoscrizione) fra valore di rimborso (100%) e il prezzo di sottoscrizione.

«ASTA EMISSIONE BOT»
BUONI ORDINARI DEL TESORO
14-01-2021/14-01-2022
(cod. ISIN IT0005433146)

L’11-01-2021 sono stati offerti B.O.T a 365 giorni (14-01-2021/14-01-2022) con data di regolamento il 14-01-2021.
Le obbligazioni sono prive di cedole. Il rendimento è pari alla differenza (soggetta a ritenuta alla fonte del 12,50% applicata al momento della sottoscrizione) fra valore di rimborso (100%) e il prezzo di sottoscrizione.

«NUOVA EMISSIONE BTP 0,95%
12-01-2021/01-03-2037
(cod. ISIN IT0005433195)»

Con comunicato n. 3 del 05.01.2021 il MEF ha comunicato l’emissione della prima tranche del nuovo BTP a 15 anni. Il titolo ha scadenza 1° marzo 2037, godimento 12 gennaio 2021 e tasso annuo dello 0,95%, pagato in due cedole semestrali pagabile il 1° marzo e il 1° settembre di ogni anno di durata del prestito. La prima cedola, pari allo 0,125967%, sarà posta in pagamento il 1° marzo 2021; l’ultima sarà pagabile il 1° marzo 2037.
L’importo emesso è stato pari a 10 miliardi di euro. Il titolo è stato collocato al prezzo di 99,409 corrispondente a un rendimento lordo annuo all’emissione dello 0,992%. Il collocamento è stato effettuato mediante sindacato, costituito da cinque lead manager, Barclays Bank Ireland PLC, HSBC Continental Europe, Morgan Stanley Europe SE, Société Générale Inv. Banking e UniCredit S.p.A e dai restanti Specialisti in titoli di Stato italiani in qualità di co-lead manager.