OCS acquisisce la fintech spagnola Talentomobile e avvia l’espansione internazionale

OCS, tra le prime società tecnologiche nate in Italia 35 anni fa, e solidamente cresciute nel tempo come partner tecnologico di primarie Banche e Istituzioni finanziarie del segmento Consumer Credit, dà ufficialmente il via ad una nuova e importante fase di trasformazione che mira ad amplificare il trend di sviluppo. Tre i pilastri portanti del piano:

  • innovazione tecnologica generata da sviluppo interno e partnership strategiche; crescita dimensionale saldamente alimentata da competenze e intelligenza collettiva attraverso il rafforzamento del personale e del management; espansione internazionale, attraverso acquisizioni e crescita organica.

Il 2020, per quanto difficile, ha visto la Società riprendere con decisione il trend di crescita con un incremento dei ricavi superiore al 8%portando il giro di affari di OCS sopra i 28M€.

Il 2021 – per OCS – parte all’insegna della espansione internazionale, con la acquisizione della fintech spagnola Talentomobile e il conseguente sbarco di OCS in Spagna e Sud America. Talentomobile, specializzata in soluzioni per la trasformazione digitale del mondo Finance, sviluppa business per circa 7M€ annui, ha consolidato relazioni globali con i maggior Gruppi finanziari spagnoli ed opera attraverso un team di 70 professionisti di altissimo standing tecnologico e vocati all’innovazione.

Gianni Camisa, CEO di OCS, commentando l’operazione, dichiara: “Per aiutare i propri clienti a innovare ed evolvere, servono alcuni ingredienti essenziali, ma prima di tutto serve determinazione e la capacità di innovare sé stessi. Questo è ciò su cui OCS si sta concentrando, pronta a fare evolvere il proprio solido background di competenze tecnologiche ed applicative i per assumere l’identità e l’approccio di una vera e propria fintech. L’ingresso nel 2018 del fondo Charme Capital Partners ha consentito di accompagnare rapidamente la società verso questa transizione aprendola anche ad una visione di crescita internazionale. Questa prima e significativa acquisizione della fintech spagnola Talentomobile, ci permetterà da subito di integrare le nostre rispettive competenze per portare un’offerta di consulenza e soluzioni estremamente innovativa e rispondente ai bisogni più urgenti che oggi l’industria si trova ad affrontare; ridisegnare i servizi non più partendo da ciò che si vuole offrire ai clienti bensì da ciò di cui i clienti hanno bisogno e da come vogliono accedervi. Talentomobile è un esempio di come – attraverso l’innovazione e la tecnologia – si possano abilitare nuovi modelli di business e nuove modalità di interazione con i clienti, privilegiando non solo l’efficienza, ma anche la user experience ed un modello di relazione intimo, potente e di grande impatto.  E’ una sfida enorme che affrontiamo con determinazione. Per questo parallelamente all’acquisizione stiamo lavorando su importanti partnership strutturate che ci permetteranno di amplificare ed estendere la portata innovativa della nostra offerta, sostenendo al contempo l’espansione non solo nostra ma anche dei nostri clienti che, nel nuovo scenario bancario definito dalla PSD2 e dai servizi fintech, deve fare sempre più i conti con una competizione cross border e con modelli innovativi di relazione con i clienti finali”.

Talentomobile, fondata nel 2014, con headquarter a Madrid e uffici anche a Città del Messico, e un trend di crescita del 50% anno su anno, sviluppa applicazioni digitali pensate per offrire la migliore customer experience possibile nell’ottica di trasformare e rafforzare la relazione con gli utenti finali abilitando nuovi modelli di interazione e di business fintech e insurtech. La sua capacità di visione ed esecuzione l’ha portata in pochi anni a conquistare la fiducia di clienti di primaria importanza e riconosciuti a livello globale per la loro capacità di innovazione, come Santander, La Caixa, BBVA, Bankinter. Partendo da una strategia mobile-first, la giovane Talentomobile guida importanti progetti di trasformazione digitale grazie a soluzioni basate su tecnologie e applicazioni di avanguardia di intelligenza artificiale, chatbot e machine learning, con un focus particolare in uno dei segmenti a maggior crescita e rilevanza strategica: quello del digital customer onboarding governato da strumenti di autenticazione biometrica. Una suite di soluzioni fintech d’eccellenza da subito disponibili anche per il mercato italiano.

Raúl Repiso, fondatore e CEO di Talentomobile (che resta nell’azionariato) ha aggiunto: “Talentomobile è un classico esempio di fintech di successo pronta a fare ecosistema per sostenere la propria crescita. In questi nostri primi anni di vita abbiamo conquistato sul territorio iberico clienti importanti grazie all’eccellenza delle soluzioni offerte nei segmenti dell’on-boarding digitale via mobile; le esperienze di successo in Spagna ci hanno qualificato come partner globali per i nostri clienti e ci hanno permesso di realizzare progetti innovativi in decine di paesi del mondo, spingendoci anche ad aprire una filiale in Messico per affrontare in modo strutturato l’enorme potenziale del mercato digitale dell’America Latina. Abbiamo scelto un’operazione che ci consentisse di accelerare la crescita ampliando al contempo il nostro raggio d’azione. L’incontro con OCS ci apre l’opportunità di portare da subito le nostre soluzioni anche sull’interessante mercato italiano, dove c’è molto dinamismo, combinandole con un ben più ampio portfolio d’offerta, e di proseguire più rapidamente nella nostra crescita in America Latina potendo contare su un ventaglio di competenze molto più ampio. Siamo entusiasti”.  

Per l’identificazione e la finalizzazione dell’operazione, OCS è stata affiancata da Klecha & Co, banca d’investimento paneuropea specializzata nel settore tecnologico, mentre Talentombile è stata assistita dall’advisor Spagnolo One-to-One. 

Nell’ottica di portare chiaramente sul mercato l’importante evoluzione interna, OCS sta lavorando anche a una nuova corporate image che sarà presto visibile.