• giovedì, 2 Dicembre 2021

Premio Impresa Ambiente, cinque aziende sul podio: Edileco, Caviro, Ecoplasteam, Waste to Methane e Enel

Edileco, Caviro, Ecoplasteam, Waste to Methane e Enel  sono le cinque aziende vincitrici dell’VIII edizione del Premio Impresa Ambiente, il più alto riconoscimento italiano per le imprese private e pubbliche che si siano distinte in un’ottica di Sviluppo Sostenibile, Rispetto Ambientale e Responsabilità Sociale. Insieme a loro anche Francesco Gasperi di Habitech – Distretto Tecnologico Trentino che si è aggiudicato il Premio speciale giovane imprenditore, e altre due aziende la CAP Holding Spa ela Earthfront che hanno ricevuto una menzione speciale dalla Giuria per il progetti presentati. 

Le cinque aziende vincitrici di questa edizione del premio, svoltasi nell’anno del Covid-19, insieme alla CAP Holding Spa ritenuta meritevole dalla Giuria, concorreranno per il prestigioso European Business Awards for the Environment (EBAE) 2022-2023 della Commissione Europea (DG Ambiente). 

La cerimonia del Premio, promosso in Italia dalla Camera di Commercio di Venezia Rovigo, con la collaborazione di Unioncamere e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, si è tenuta oggi in diretta da Venezia con le imprese collegate da casa. Ad aprire l’evento i saluti di Massimo Zanon, presidente della CCIAA di Venezia Rovigo, Carlo Sangalli, presidente Unioncamere, Massimo Gaudina, rappresentante e portavoce Commissione europea a Milano, e gli interventi di Marco Frey, presidente della giuria del Premio Impresa Ambiente e docente della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Claudia Fusco, Capo unità Commissione europea – Direzione generale ambiente, che si è soffermata sul tema del Green Deal

“È davvero un onore per l’Ente aver potuto rinnovare il Premio, dopo sei anni dall’ultima edizione, in un momento così delicato e difficile per il sistema imprese – dichiara Massimo Zanon, presidente CCIAA di Venezia Rovigo – I progetti premiati ci restituiscono uno spaccato importante del tessuto imprenditoriale italiano che crede con ottimismo al futuro economico del Paese. Si tratta di progetti che raccontano un’Italia diversa, sostenibile, attenta all’ambiente e alla società. Progetti realizzati da aziende consapevoli che hanno capito come solo attraverso l’innovazione sostenibile ed intelligente si possa costruisce un futuro migliore”.

“La sostenibilità ambientale è una nuova grande sfida che investe le vecchie come le nuove generazioni – sottolinea il presidente di UnioncamereCarlo Sangalli.- La sostenibilità per un’impresa vuol dire ottenere nuovi vantaggi: aumentare l’efficienza, ridurre i costi, utilizzare in maniera più razionale le risorse a disposizione. Ambiente e sostenibilità sono per le Camere di Commercio temi sui quali da tempo siamo impegnati con servizi innovativi ambientali a supporto delle imprese destinati ad accelerare la duplice transizione verde e digitale”.

La giuria ha selezionato i vincitori tra 125 candidature arrivate da 17 regioni d’Italia e ha assegnato il premio secondo le quattro categorie previste: 1) Migliore Gestione, 2) Miglior Prodotto, 3) Miglior Processo/Tecnologia, 4) Migliore Cooperazione Internazionale, più un “Premio Speciale Giovane Imprenditore”, riservato a titolari o dirigenti d’impresa under 40 (già in gara per una delle quattro categorie)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *