• lunedì, 28 Novembre 2022

L’instabilità britannica quanto impatta sull’opinione degli investitori?

investitori

Spectrum Markets, il mercato paneuropeo per i certificati, ha pubblicato i dati SERIX, il sentiment degli investitori individuali europei, riferiti al mese di ottobre, che evidenziano l’impatto delle azioni dell’ex Primo Ministro britannico, Liz Truss, sul comportamento degli investitori individuali nei confronti della sterlina e del FTSE 100, con il sentiment sull’indice che a fine mese è sceso fino a toccare i 71 punti.

Il valore SERIX indica il sentiment degli investitori individuali, su una scala dove un numero maggiore di 100 segna un sentiment rialzista, mentre un numero inferiore a 100 indica un sentiment ribassista.

Nel corso del mese di ottobre, i principali sviluppi politici del Regno Unito si sono riflessi immediatamente sul sentiment degli investitori individuali. In un dibattito parlamentare del 12 ottobre, Truss ha cercato di difendere il suo piano di mini-bilancio nonostante la sua influenza deflativa sulla sterlina, con il deputato laburista Graham Stringer che ha definito le sue decisioni “un atto di grave incompetenza”. Questo dibattito si è riflesso nell’immediato sul mercato, indebolendo significativamente il sentiment verso l’indice FTSE 100, sceso a 84 punti, e verso le coppie di valute EUR/GBP e GBP/USD.

Il licenziamento del Cancelliere Kwasi Kwarteng, avvenuto il 14 ottobre, ha stabilizzato il sentiment degli investitori individuali e dei mercati in generale, ma solo per poco tempo. Dopo che le prime richieste di dimissioni della Truss, infatti, il sentiment è nuovamente crollato.

«È ampiamente riconosciuto che gli investitori individuali monitorano le principali decisioni politiche per orientare la propria strategia di trading e, in un mondo caratterizzato da notizie 24 ore su 24 e mercati globali interconnessi, non è solo la politica nazionale a catturare la loro attenzione», afferma Michael Hall, Head of Distribution di Spectrum Markets.

«Il mese scorso gli investitori europei hanno seguito da vicino i segnali provenienti da Londra, con i dati SERIX divenuti quasi sismografo dell’azione politica. Le scelte di Truss hanno scosso l’intero mercato finanziario europeo, poiché il Regno Unito è ancora un’economia forte e influente. Ci auguriamo che il nuovo Primo Ministro Rishi Sunak calmi le acque e porti maggiore stabilità», aggiunge Hall.

A ottobre 2022, sono passati di mano su Spectrum 142,5 milioni di certificati, con il 36,4% degli scambi avvenuti al di fuori dell’orario tradizionale (cioè tra le 17:30 e le 9:00 CET).

L’89,2% dei certificati scambiati sono stati sugli indici, il 3,4% sulle materie prime, il 6,3% sulle coppie di valute, lo 0,9% sulle singole azioni e lo 0,2% sulle criptovalute; i tre principali mercati sottostanti scambiati sono stati l’S&P 500 (28,5%), il DAX 40 (26,3%), e il NASDAQ 100 (12,7%).

Osservando i dati SERIX per i tre principali mercati sottostanti, il DAX 40 è passato da 100 a 97. Nel frattempo, l’S&P 500 è passato da 102 a 99, mentre il NASDAQ 100 ha registrato un calo di due punti, da 102 a 100.

Photo by MarioGuti on Canva.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *