martedì, 23 Aprile 2024

Nel 2023 l’atleta più pagato al mondo gioca a golf

Sommario
un giocatore di golf

Mentre negli USA, in Georgia, si gioca uno dei quattro tornei più importanti, il Masters Tournament,  il mondo del golf sta vivendo una rivoluzione. Si chiama LIV golf, un formato a 54 buche, più veloce del tradizionale PGA Tour, ma anche molto più ricco.

I soldi del petrolio dietro al LIV golf

Ad aver organizzato il LIV è il Public Investment Fund, il fondo sovrano dell’Arabia Saudita. Quella svoltasi nel 2022 è stata la prima stagione, e gli atleti che vi hanno partecipato hanno avuto a disposizione un montepremi di 370 milioni di dollari.

Per dare il via alle prossime competizioni, i sauditi hanno investito 2,4 miliardi di dollari nel torneo. Una parte consistente è stata impiegata proprio nei premi, per convincere i migliori golfisti a partecipare.

Il nuovo atleta più pagato è Phil Mickelson

La conseguenza diretta di questi investimenti è che Phil Mickelson, golfista di 53 anni, è il nuovo atleta più pagato al mondo: 136 milioni di dollari l’anno, contro i 130 di Leo Messi, che occupa la seconda posizione.

Tra i primi a sostenere il LIV, Mickelson è stato criticato per aver ignorato il tema della violazione diritti umani, inevitabilmente legato a qualsiasi cosa sia toccata dai soldi arabi. Molti sponsor hanno stracciato i propri contratti con il golfista, ma il PIF ha provveduto con un contratto da 200 milioni di dollari, 100 dei quali versati immediatamente.

La rinuncia di Tiger Woods

A non partecipare al LIV sarà invece il golfista più famoso al mondo, Tiger Woods. Un gran rifiuto, quello dell’americano, che avrebbe lasciato sul tavolo un’offerta a nove cifre, secondo lo stesso CEO di LIV, Greg Norman.

Woods rimane il quinto golfista più pagato al mondo, ma i suoi introiti derivano quasi solamente dagli sponsor. Dallo sport guadagnerebbe infatti poco più di 40.000 dollari l’anno.

Attento alle tendenze e profondo conoscitore della stampa estera, è laureato in Storia del giornalismo all’Università degli Studi di Milano. Dinamico, appassionato e osservatore acuto, per il Bollettino si occupa principalmente del mondo dello sport legato a quello finanziario e del settore dei videogiochi, oltre che delle novità del comparto tecnologico e di quello dell’energia.