giovedì, 23 Maggio 2024

Apple ci va piano con l’intelligenza artificiale

Sommario
apple

Mentre il clamore sull’intelligenza artificiale coinvolge tutta big tech, Apple sembra tenere un basso profilo. Quali sono i suoi progetti?

Intelligenza artificiale: rischio troppo alto?

La cautela di Apple potrebbe essere un piano studiato a tavolino. Scommettere molto sull’AI in questo momento è rischioso.

Chiedere a Google, che grazie a un errore del suo chatbot Bard all’esordio ha perso capitalizzazione di mercato per 100 miliardi di dollari.

Apple è arrivata prima?

Ma non si tratta soltanto di cautela. Elementi di intelligenza artificiale sono già presenti in alcuni dei servizi più famosi della mela, come Siri.

La posizione dell’azienda di Cupertino piace agli investitori, che l’hanno premiata con un aumento del 22% delle azioni in Borsa da inizio anno.

Il progetto Quartz

Cautela però non significa immobilità. Entro l’anno prossimo potrebbe esordire una nuova app legata a salute, esercizio fisico e alimentazione.

Il nome in codice del progetto è Quartz e utilizzerebbe i dati biometrici rilevati dall’Apple Watch combinati con l’intelligenza artificiale per aiutare a migliorare la salute dell’utente.

L’app potrebbe anche arrivare a comprendere lo stato d’animo e l’umore di chi la utilizza. Da anni Apple lavora anche ad un tracciatore non invasivi del glucosio nel sangue, che potrebbe essere implementato in questa innovazione.

Attento alle tendenze e profondo conoscitore della stampa estera, è laureato in Storia del giornalismo all’Università degli Studi di Milano. Dinamico, appassionato e osservatore acuto, per il Bollettino si occupa principalmente del mondo dello sport legato a quello finanziario e del settore dei videogiochi, oltre che delle novità del comparto tecnologico e di quello dell’energia.