domenica, 3 Marzo 2024

Cosa cambia se acquisto un titolo sulla Borsa di Milano o su un’altra europea?

L’acquisto di uno strumento finanziario su una Borsa piuttosto che su un’altra comporta alcune differenze:

Mercato di riferimento: comprare un titolo sulla Borsa di Milano significa negoziare sul mercato italiano, mentre acquistare su un’altra europea comporta l’accesso sul mercato di quel determinato Paese. Ogni mercato può avere le sue regole, normative e caratteristiche specifiche.

Valuta di negoziazione: la compravendita di uno strumento finanziario su una Borsa straniera comporta spesso la negoziazione nella valuta locale. Ad esempio, se acquistiamo un titolo sulla Borsa di Francoforte, le transazioni saranno in euro. Se compriamo in quella di Londra, avverranno in sterline. Ciò può comportare il rischio di fluttuazioni valutarie che influiscono sul rendimento dell’investimento.

Accesso ai titoli: ogni Borsa ha una lista di strumenti quotati che possono differire da una all’altra. Alcuni titoli possono essere disponibili solo su una specifica e non su altre.

Liquidità: le Borse più grandi offrono una maggiore liquidità e una migliore capacità di eseguire ordini di acquisto o vendita a prezzi flessibili.

I costi e le commissioni associate all’acquisto di titoli differiscono tra le diverse Borse. È importante considerare le tariffe di negoziazione, le commissioni di intermediazione e altre spese connesse all’acquisto dei titoli.

Alcune banche italiane, per le operazioni nelle Borse europee, potrebbero applicare commissioni più alte rispetto a quelle richieste per investire su Milano. Inoltre, se si effettuano acquisti in valute diverse dall’euro, è necessario considerare anche le fee relative al cambio valutario. Questi costi possono incidere in maniera rilevante sul rendimento dell’investimento. ©

Risposta a cura di Andrea Ballantini, CF indipendete presso IoInvesto SCF

Laureato in Economia, Diritto e Finanza d’impresa presso l’Insubria di Varese, dopo un'esperienza come consulente creditizio ed un anno trascorso a Londra, decido di dedicarmi totalmente alla mia passione: rendere la finanza semplice ed accessibile a tutti. Per Il Bollettino, oltre a gestire la rubrica “l’esperto risponde”, scrivo di finanza, crypto, energia e sostenibilità. [email protected]