• lunedì, 3 Ottobre 2022

MODA: Ripresa economica nell’Eurozona a dicembre grazie al manifatturiero

La crescita della produzione manifatturiera a dicembre rafforza l’economia dell’Eurozona. Cala, invece, ulteriormente il settore terziario dei servizi. Lo conferma Chris Williamson, Chief Business Economist presso IHS Markit: «I dati suggeriscono che, dopo il ritorno alla forte contrazione di novembre causata dalle severe misure restrittive anti Covid-19, l’economia si sta avvicinando alla stabilizzazione».

Le recenti notizie sugli sviluppi del vaccino hanno alimentato aspettative più rosee e le previsioni sull’attività futura sono balzate al livello record in 32 mesi. Dopo il forte calo di novembre, il PMI Flash IHS Markit Composito dell’Eurozona di dicembre è salito da 45.3 a 49.8, registrando un calo marginale dell’attività. Questo miglioramento indica che, nel quarto trimestre, il PMI sta segnando una media di 48.4. Anche se diminuito da 52.4 del terzo trimestre, la media di quest’ultimo è nettamente superiore rispetto a 31.3 del secondo trimestre suggerendo che l’impatto economico della seconda ondata di contagi è stata molto meno severa della prima.

Fra le maggiori economie europee, la Germania mostra un miglioramento del PMI manifatturiero a 58,6 da 57,8, sopra il consensus di 56,4 ed un miglioramento del PMI sevizi a 47,7 da 56 (atteso 44). In Francia, il PMI manifatturiero si porta a 51,1 da 49,6 (consensus 50,1) ed il PMI servizi a 49,2 da 38,8 (atteso 40).

«Le previsioni a breve termine appaiono ancora molto difficili per molte attività commerciali a diretto contatto con il pubblico», aggiunge l’economista, affermando che le restrizioni anti-Covid all’inizio del 2021 avranno ancora «un effetto limitante sull’economia», la contrazione del quarto trimestre pare molto meno profonda rispetto ai primi mesi dell’anno, quando l’economia è stata colpita dalla pandemia. Ma le aziende, conclude sono diventate sempre più ottimiste sulle prospettive per l’anno prossimo, convinte che l’introduzione del vaccino contribuirà a ristabilire il normale andamento della loro attività commerciale nel corso del 2021».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *