martedì, 16 Aprile 2024

Maurizio Costanzo, quanto vale la sua eredità

Lascia un vuoto nel mondo dello spettacolo Maurizio Costanzo, ma anche in quello dell’imprenditoria. La casa di produzione, Fascino PGT, da lui fondata e ora nelle mani della moglie Maria De Filippi, è tra le più importanti della televisione italiana. Ma fin dove arriva l’impero lasciato dal conduttore romano?

Fascino PGT: cosa lascia Maurizio Costanzo

Era conosciuto per il suo ruolo nello spettacolo. Ha segnato non solo il mondo della televisione, con il suo format salottiero di talk show. Ma anche quello della radio, con programmi come Buon Pomeriggio, e della musica come autore di tante canzoni, tra cui Se Telefonando, cantata da Mina. Impegnato anche come sceneggiatore, con Ettore Scola ha scritto Una Giornata Particolare, interpretato da Sophia Loren e Marcello Mastroianni.

Nel 1982, anno in cui diede il via al suo programma culto Maurizio Costanzo show, insieme ad Andrea Aloisi ha fondato la casa di produzione Fortuna Audiovisivi, diventata poi Fascino Produzione Gestione Teatro. La società è legata a doppio filo alle reti Mediaset, ed è posseduta per il 50% da RTI. Nel 2013 la produzione si è espansa verso il web con Witty TV, creata da Maria De Filippi, moglie di Costanzo dal 1995. Gli affari di Fascino PGT si estendono dal 2022 anche nel mondo della musica, con la casa di produzione 21co, che si occupa prevalentemente degli artisti che partecipano al talent show Amici. Vede alla guida Giordana Angi e Briga, Mamo Giovenco (direttore musicale di Amici) ed Emanuela Sempio (ex gieffina e oggi braccio destro della conduttrice).

Negli anni, Maurizio Costanzo ha posseduto anche varie agenzie di comunicazione che gestivano l’immagine di alcune società e personaggi. Tra questi, Irene Pivetti durante il periodo in cui è stata Presidente della Camera in quota Lega, e Francesco Rutelli, ex Sindaco di Roma e Ministro del centro sinistra. Per questa attività di consulenza è finito nella bufera nel 2007 per gli oltre sette milioni di euro pagati da Telecom all’epoca di Tronchetti Provera: le fatture al vaglio della finanza, che non vedeva una giustificazione effettiva per un importo così alto, erano emesse sia dal presentatore in prima persona sia dalla Mcc, la Maurizio Costanzo Comunicazione, società che vedeva tra i soci al 50% lo stesso Costanzo, al 46% la 21 investimenti SpA del gruppo di Alessandro Benetton e un 4% intestato alla Siref fiduciaria.

Quanto vale Fascino PGT?

Fascino PGT è responsabile della creazione di alcuni dei programmi di maggior successo delle reti Mediaset, come Amici, C’è Posta Per Te e Uomini e Donne, Tu si que vales e Temptation Island, per citarne alcuni, tutti condotti dalla De Filippi. Gli ottimi ascolti che registrano hanno portato la casa di produzione a una crescita sostenuta. Nel 2020 contava 204 persone assunte, di cui 4 dirigenti, 24 operai, 176 impiegati, avrebbe incassato 59,5 milioni di euro dalle produzioni di tutti i programmi tv, a cui si aggiungerebbero 2,84 milioni dalle sponsorizzazioni e 1,5 milioni dal sito WittyTv.

Maurizio Costanzo ha lasciato da anni la guida della compagnia. Nel 2008 il presentatore ha regalato le sue quote alla moglie Maria De Filippi. Amministratore delegato del gruppo è Giuseppe De Filippi, fratello della conduttrice, che ha ottenuto un compenso fisso nel 2020 di 150 mila euro esclusi i bonus. I dividendi per i due soci? Nello stesso anno sarebbero stati di 5 milioni di euro. ©



Photo: YouTube

Attento alle tendenze e profondo conoscitore della stampa estera, è laureato in Storia del giornalismo all’Università degli Studi di Milano. Dinamico, appassionato e osservatore acuto, per il Bollettino si occupa principalmente del mondo dello sport legato a quello finanziario e del settore dei videogiochi, oltre che delle novità del comparto tecnologico e di quello dell’energia.