lunedì, 22 Aprile 2024

Alla ricerca del nuovo Bitcoin

Sommario
Bitcoin

Gli investitori tornano a interessarsi di criptovalute. Le tre più solide, Bitcoin, Cardano ed Ethereum, sono ancora le preferite, ma cresce l’interesse per trovare il prossimo grande cripto-affare.

Perché le criptovalute sono andate in crisi

Nel 2022 una serie di circostanze ha portato il mondo crypto in un inverno drammatico. Diversi progetti sono falliti e anche le migliori monete digitali ne hanno risentito. Bitcoin ha perso il 68%, Cardano l’81% ed Ethereum il 63% del proprio valore. 

A determinare questo risultato è stata la combinazione dell’aumento dei tassi di interesse, che ha reso gli investimenti più costosi, e la crescita dei prezzi dell’energia, che ha bloccato il mining. 

Il ritorno di Bitcoin

Dall’inizio dell’anno però sembra essere tornata, almeno in parte, la primavera. Bitcoin ha recuperato parte delle perdite, sfiorando i 29.000 dollari di valore.

Anche le altre valute si stanno riapprezzando, complice soprattutto la normalizzazione del mercato energetico.

Chi cresce di più tra i nuovi coin

L’interesse però non è tornato soltanto sui grandi progetti. Gli investitori stanno andando alla ricerca del nuovo Bitcoin, puntando su crypto meno conosciute.

Quella che cresce di più, secondo i dati della piattaforma e-Toro, è Terra 2.0, sostenuta dalla community rimasta dopo il fallimento di Terra-Luna.

A seguire c’è Fetch.ai, che si propone di portare la tecnologia dell’intelligenza artificiale nel mondo crypto.

Attento alle tendenze e profondo conoscitore della stampa estera, è laureato in Storia del giornalismo all’Università degli Studi di Milano. Dinamico, appassionato e osservatore acuto, per il Bollettino si occupa principalmente del mondo dello sport legato a quello finanziario e del settore dei videogiochi, oltre che delle novità del comparto tecnologico e di quello dell’energia.