sabato, 15 Giugno 2024

I 3 problemi che Apple vuole provare a risolvere con iPhone 15

Sommario
Apple

L’evento più atteso sta per arrivare. Apple dedicherà la sua presentazione di oggi (ore 19:00) quasi interamente al nuovo modello del suo smartphone, iPhone 15. Dai risultati di questo dispositivo potrebbe dipendere una parte del futuro di un’azienda in parziale difficoltà.

Fatturato in calo

Apple non sta andando abbastanza bene. Nel terzo trimestre del 2023 il fatturato dell’azienda è calato dell’1% rispetto ai risultati del 2022, fermandosi a 81,8 miliardi di dollari. I tagli alle spese hanno comunque garantito un profitto di 19,88 miliardi, 440 milioni di dollari in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Si tratta però del terzo calo consecutivo del fatturato. Dalla fine del 2022 Apple non riesce ad aumentare le sue entrate rispetto ai 12 mesi precedenti, anche se la tendenza sembra quella di un lento miglioramento. Con iPhone 15 l’azienda spera di rilanciare le vendite dei propri smartphone, che hanno fatto segnare ricavi in calo per 1 miliardo di dollari.

Fonte: Apple

Le azioni non tengono il passo

Anche dal punto di vista finanziario Apple non sta passando un periodo tranquillo. Fino a inizio agosto il titolo aveva continuato a guadagnare in maniera costante, toccando un nuovo record di 178 euro ad azione. Negli ultimi due mesi però ha rallentato, frenato soprattutto da alcuni problemi in Cina.

Da una parte, Huawei ha ottenuto un successo inaspettato con il suo Mate 60 Pro, rivale di iPhone andato esaurito in poche ore. Dall’altra il governo cinese ha proibito ai funzionari di alcune sue agenzie di utilizzare dispositivi mobili Apple, segnalando una sfiducia dello Stato verso la compagnia.

Normalmente, dopo un evento, le azioni della società di Cupertino si riprendono con un picco che però è seguito a stretto giro da un calo altrettanto repentino delle valutazioni.

Le difficoltà di Vision Pro

Non ci sarà a questa presentazione Vision Pro, il visore per realtà aumentata mostrato per la prima volta in un video tre mesi fa. Il dispositivo vuole portare alle masse una parte del mercato tecnologico rimasta isolata in una nicchia per un decennio. 

La stessa Apple però sembra aspettarsi meno del previsto dall’esordio del suo visore. L’iniziale obiettivo di 1 milione di unità vendute nel primo mese dal lancio sarebbe stato drasticamente tagliato. Ora l’azienda che assembla i dispositivi non si aspetta di poter produrre più di 400.000 Vision Pro in tutto il 2024. La data di lancio sul mercato potrebbe essere svelata nell’evento odierno, ma le prospettive di questo prodotto sono più che mai incerte. ©

📸 Credits: Canva

Attento alle tendenze e profondo conoscitore della stampa estera, è laureato in Storia del giornalismo all’Università degli Studi di Milano. Dinamico, appassionato e osservatore acuto, per il Bollettino si occupa principalmente del mondo dello sport legato a quello finanziario e del settore dei videogiochi, oltre che delle novità del comparto tecnologico e di quello dell’energia.