venerdì, 19 Aprile 2024

Definizione: con il termine Certificazione Unica (CU), si indica un documento fiscale che attesta i redditi percepiti dal contribuente.

Spiegazione: la CU viene consegnata dal datore di lavoro (e/o dall’ente previdenziale di appartenenza) ai lavoratori e/o percettori di prestazioni e redditi tassabili come: pensioni, disoccupazione NaSpI, Cassa Interazione Guadagni Straordinaria, ecc. Certifica quanto denaro e contributi sono stati versati al cittadino dal suo sostituto d’imposta. Chi opera per più committenti riceverà tante Certificazioni Uniche quante sono le aziende nelle quali ha prestato servizio. A partire da 2 CU scatta l’obbligo per il dipendente di presentare all’Agenzia delle Entrate il modello 730 per la dichiarazione dei redditi. È un’attestazione che l’imprenditore deve comunicare anche all’Agenzia dell’Entrate entro la fine di marzo (o di ottobre per alcuni tipi di rendite) dell’anno successivo a quello a cui si riferisce. Dal sito dell’INPS o dall’app INPS Mobile è possibile, inserendo le proprie credenziali, visionare le CU di ciascun anno. In alternativa la consultazione può avvenire attraverso CAF, patronati, intermediari e consulenti.

È come se una nonna (AGENZIA DELLE ENTRATE) tenesse il conto di tutte le merendine mangiate dai nipotini. Qualora ne consumassero più del dovuto, a fine giornata, lo dirà ai genitori in modo che calibrino la cena (TASSE) in base alla dieta (MODELLO 730) prescritta dal nutrizionista. ©

📸 Credits: Canva

Giornalista professionista appassionata di geopolitica. Per Il Bollettino mi occupo di economia e sviluppo sostenibile. Dal 2005 ho lavorato per radio, web tv, quotidiani, settimanali e testate on line. Dopo la laurea magistrale in Giornalismo e Cultura Editoriale, ho studiato arabo giornalistico in Marocco. Ho collaborato a realizzare in Saharawi il documentario La sabbia negli occhi e alla stesura della seconda edizione del Libro – inchiesta sulla Statale 106. Chi è Stato?