giovedì, 22 Febbraio 2024

ELEZIONI/Marzini, WM Advisor Services: «Servono cambiamenti per il lavoro, le PMI e la sopravvivenza della popolazione»

«Il risultato delle elezioni non ha sconfessato i pronostici di vittoria a favore della coalizione di centro-destra. E, soprattutto, il trionfo della Meloni conferma un forte sentimento da parte della popolazione italiana di veri cambiamenti per rilanciare l’economia», commenta Walter Marzini, manager e fondatore di WM Advisor Services – società di consulenza e pianificazione finanziaria. «Il settore imprenditoriale delle PMI italiane sente più che mai la necessità di essere affiancato dal Governo per riuscire a sopravvivere nel delicato e difficile momento internazionale che stiamo vivendo. L’orlo del precipizio economico e sociale è stato scavalcato in quest’ultimo periodo e le premesse negative si affacciano all’orizzonte.
Diversi Stati esteri hanno manifestato un certo malessere per la presenza al governo della destra. Collegandolo a un cambiamento di orizzonte comune che fino a oggi era ben marcato dal premier uscente Draghi. L’Italia, però, ha necessità di un cambiamento indirizzato al lavoro, alle aziende e alla sopravvivenza della popolazione, che negli ultimi anni si è vista accecare da soluzioni poco utili ma dispersive a favore dei soliti attori politici ed economici. Il premier Meloni creerà un valore aggiunto e forte verso l’intero scenario internazionale, sia in termini di immagine sia funzione. Spero che la potremmo paragonare nei mesi futuri alla Thatcher o alla Merkel. E che sia alla guida di un Governo serio e orientato alla sopravvivenza e crescita economica dell’Italia, riportando e rivitalizzando il nome di questa nazione millenaria che è ricca di ogni potenzialità in tutti i settori economici», conclude Marzini.

Nata e cresciuta in Brianza e un sogno nel cassetto – il mare. Ama leggere e scrivere ed è appassionata di comunicazione. Dopo la laurea magistrale in Lingue e Culture per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale, entra nella redazione de “il Bollettino” con un ricco bagaglio di conoscenze linguistiche acquisito durante il percorso scolastico. Ai lettori italiani porta notizie che arrivano da lontano – dall’Asia al mondo arabo.