sabato, 2 Marzo 2024

Guai in vista per OpenAI? Avanzano i competitor

Sommario

La crisi del CEO di OpenAI, Sam Altman, ha un impatto significativo sugli investitori. Le ricerche online di “azioni OpenAI” aumentano del 1.200%. L’interesse è alto, in particolare per valutare le potenziali conseguenze dell’accaduto. C’è però chi vuole sfruttare la situazione a proprio vantaggio e guadagnare terreno sul mercato.

Una “OpenAI europea” entra in gioco

L’ex Ceo di LIDL, Dieter Schwarz, decide di lanciarsi in una nuova sfida. Vuole trovare la Startup europea che possa dare filo da torcere alla società di intelligenza artificiale più importante al mondo. L’obiettivo è sostenere la competizione con l’ex Startup in un’ottica di sovranità tecnologica europea. Ecco perché la scelta di Schwartz è ricaduta su Aleph Alpha. Simile a OpenAI, ma non dalle stesse dimensioni, mette a disposizione di aziende e governi la tecnologia dell’intelligenza artificiale generativa più avanzata per ottenere un vantaggio decisivo nell’economia dell’AI. Schwarz sosterrà per i prossimi 10 anni Aleph Alpha affinché possa diventare rivale di OpenAI.

Anche i competitor guadagnano terreno

Google lancia una campagna per convincere i clienti a passare da OpenAI perché allo stesso prezzo, con crediti cloud e assistenza per il passaggio alla piattaforma. Amazon insiste sul valore della sua strategia di intelligenza artificiale generativa, in base alla quale i clienti possono scegliere tra molti sistemi di intelligenza artificiale invece di puntare su OpenAI o su un singolo fornitore. Molte delle proposte dei concorrenti si basano sul convincere le aziende che, spinte dalle turbolenze di OpenAI, hanno bisogno di diversificare i fornitori di AI con cui lavorano.

Come si è arrivati fino a qui?

Un tira e molla che ha conseguenze. Nel giro di pochi giorni, il consiglio di amministrazione dell’azienda licenzia Sam Altman. Questo cambio al vertice sfiora il rischio di far fallire OpenAI nel momento del suo massimo successo. Dopo cinque giorni di negoziazioni, Sam Altman torna a capo dell’azienda e quasi tutto il consiglio di amministrazione che l’aveva licenziato viene rimosso. Nel frattempo, i rivali della società di AI hanno colto l’occasione per presentare nuovi prodotti e mostrarsi stabili sul mercato.

©

📸 Credits: Canva

Studentessa di Scienze della Comunicazione con una grande passione: il giornalismo. Determinata, ambiziosa, curiosa e precisa. Per Il Bollettino mi occupo di lifestyle in tutte le sue forme cercando di fornire una nuova prospettiva alla realtà che ci circonda.