mercoledì, 29 Maggio 2024

Torna il Giro d’Italia: l’impatto economico

Sommario
ilbollettino-giro-d'italia

Appuntamento sabato 4 maggio da Venaria Reale. Il Giro d’Italia si prepara a montare in sella e diversi azzurri potranno lottare per le vittorie di tappa: da Jonathan Milan, specialista degli sprint, al cronoman Filippo Ganna (il più pagato degli italiani con 2 milioni l’anno di stipendio).

L’impatto economico

La kermesse ha grande rilevanza economica, oltre che sportiva: l’impatto complessivo stimato sulle zone attraversate è di 2 miliardi di euro, grazie anche alle notevoli ricadute turistiche: l’8 per cento di quello sportivo è generato proprio dal Giro.

Il Giro d’Italia un evento globale

Si stima che a seguirlo in strada saranno oltre 35 milioni di persone. Mentre 30 milioni sono i telespettatori attesi nel Paese. All’estero, invece, la competizione sarà trasmessa in 198 Nazioni, per un totale di 800 milioni di persone che lo guarderanno in tv. In tutto, la Corsa Rosa incasserà 25 milioni di euro grazie ai diritti tv. Dagli sponsor arriveranno invece 14 milioni.

Ritorno economico importante per i territori

Per una città, ospitare una tappa può essere un importante investimento. A fronte di una spesa che può andare dai 70mila euro (per essere sede di una partenza) ai 200mila euro per essere luogo d’arrivo, il ritorno economico per l’intero territorio può raggiungere svariate decine di milioni. ©️
📸Credits: Canva

Laureato in Storia, entro in contatto con il mondo del giornalismo ai tempi dell’università attraverso testate locali, per le quali mi sono occupato soprattutto di sport, mia grande passione, ma anche di politica, attualità e temi sociali. Dal 2021 sono un giornalista pubblicista. Per Il Bollettino scrivo di sport.