domenica, 16 Giugno 2024

Album Panini: le figurine che valgono una fortuna

Sommario

Preziose come gioielli. Le figurine dei calciatori Panini (alcune) valgono una vera fortuna. Un business milionario nato 62 anni fa che ha creato un giro d’affari senza precedenti. 

Le figurine più preziose

Tra le tante c’è quella dell’attaccante del Padova Faustino Goffi, Serie B del 1967-68, oggi pagata 121 euro all’asta su ebay, mentre quando è uscita costava 2 lire e mezza. È passata alla storia anche quella del portiere dell’Atalanta dal 1958 al 1966 Pier Luigi Pizzaballa (valore di asta battuto a 250 euro). La figurina di Gigi Riva, militante nel Cagliari tra il 1963 e 1977, invece, è arrivata a un valore di circa 310 euro. Un’altra molto ricercata è quella di Gianni Rivera, iconico capitano del Milan dal 1960 al 1979, è stata tra le più ambite negli anni ’70. La Panini, inoltre, ha disegnato anche una serie di figurine autografate, relative alla stagione 2009-2010: oggi si possono arrivate ad acquistare sul web anche a 1.500 euro l’una. Ne sono state stampate 600 che sono state fatte firmare a 12 calciatori di serie A.

Gli album più iconici

Un album dei calciatori Panini completo della stagione 1961-1962 ha un valore tra i 1.500 e i 6.000 euro. Quello della stagione successiva ha una leggera oscillazione verso il basso: si può arrivare a 3.000 euro. Andando avanti nel tempo il valore cala progressivamente: l’album della stagione 1974-1975 è quotato a 250 euro. I più recenti possono avere una valutazione attorno ai 50 euro.

L’anno della svolta

Per la Panini il 2006 è stato l’anno della svolta. Diverse le novità apportate dalla nota azienda tra le quali spicca l’album virtuale, il primo grande passo per la digitalizzazione dello stesso fascicolo. L’altro aspetto importante riguarda un accordo di massima raggiunto con Lega di Serie A, Sky Sport e La Gazzetta dello Sport su una base di 500.000 mila euro a stagione per la pubblicazione e la vendita delle stesse figurine. Il gruppo Panini, dopo esser stato ceduto prima agli inglesi della Maxwell e successivamente prelevato dalla Fineldo (holding italiana a cui fanno capo le attività della famiglia dell’imprenditore Vittorio Merloni), è cresciuto esponenzialmente e vanta un fatturato di 536 milioni di euro.

Numeri da record

L’hype verso la Panini, anche nel 2023, è sempre alto: sono circa un milione le persone che ogni anno provano a finire l’album, che conta quasi 1000 figurine. La collezione Panini però deve fare i conti con il caro prezzi,, visto che oggi un pacchetto contenente sei figurine costa 1,00 euro; mentre nel 2022 il prezzo era fissato a 0,80 centesimi; mentre andando a ritroso la cifra da spendere era più modica e oscillava tra i 0,50 e 0,60 centesimi.  Il calcio resta il settore di punta rispetto ai fumetti e Manga che la stessa azienda propone ad appassionati e clienti. La Panini, inoltre, mira a incassi incassi record e conta di distribuire un miliardo di figurine in 100 Paesi per la prossima stagione. ©

📸 Credit: Canva

Giornalista pubblicista, amante del mondo del calcio. Laureato in Scienze Motorie Sportive all'Università degli Studi di Brescia, per il Bollettino mi occupo principalmente di sport, spettacoli e cultura.