giovedì, 22 Febbraio 2024

TENNIS, È TEMPO DI SUPERLEGA: CVC OFFRE 600 MLN DI DOLLARI PER LA FUSIONE DI ATP, WTA E 4 SLAM

Se da un lato la Superlega del calcio sembra essere destinata a finire nel cassetto senza non poche polemiche, c’è chi rilancia lo stesso concept a suon di smash e volée. 

Si chiama “One Tennis” e ha come obiettivo l’unione di Atp, Wta e i 4 Slam in un’unica società. Un’operazione che vale 600 milioni di dollari e che unificherebbe la produzione media e altri aspetti di business per ottimizzare le entrate e dare ossigeno al mondo della racchetta. La firma è quella di CVC Capital Partners, non un nome nuovo per lo sport: il fondo di investimento britannico, già proprietario della Formula 1 dal 2006 al 2017 (prima di cederla a Liberty Media) che corteggia anche la Seria A e strizza l’occhio al Sei Nazioni di Rugby, sarebbe ad un passo da una svolta che per portata e dimensioni, rappresenta un’inedita novità nel mondo dello sport. 

Secondo indiscrezioni diffuse da Sky News Uk, le trattative tra il fondo e i tre governi (Itf, la federazione mondiale, Atp e Wta sindacati di tennisti e tenniste), viaggerebbero verso fumata bianca, tanto che l’obiettivo di CVC è chiudere l’approvazione dei consigli di amministrazione entro questo mese. 

Novak Djokovic, vincitore del Roland Garros 2021

Ma l’ambizione della società d’oltremanica non si limita solo al tennis. Sul tavolo delle strategie ci sono accordi commerciali con l’NBA e la Football Association inglese per il calcio femminile, entrambi dati per possibili, mentre è già nero su bianco l’acquisizione dei diritti della FIVB, la Federazione Internazionale della pallavolo, con la nascita della media company Volleyball World

La fame di sport di CVC è la dimostrazione di come la pandemia abbia accentuato la volontà dei fondi di investimento ad espandersi nello sport di vertice. L’ingresso nel tennis di CVC si potrebbe proiettare in un surplus di prize money su alcuni tornei, nell’ampliamento delle produzioni televisive e in nuovi investimenti per la fruizione del prodotto sulle piattaforme digitali. Oltre all’unificazione dei calendari dei tornei, fino ad adesso sempre coincidenti e che di fatto, si pestano i piedi in termini di audience. Una scelta promossa a pieni voti anche dal chiarman di Atp, Andrea Gaudenzi che si dice favorevole a “vendere, confezionare e distribuire il prodotto come unico” e che prende forma dopo i numerosi appelli social lanciati dal campionissimo Roger Federer, in pieno lockdown. 

Il tweet in pieno lockdown di Roger Federer per lanciare la Superlega del tennis