• sabato, 2 Luglio 2022

Quanto vale il business dello sport in Italia?

wesportup

È il primo acceleratore in Europa, con 1.100 società in portafoglio e con all’attivo la gestione di 2 acceleratori sports-tech in Australia e Qatar. La gestione del programma WeSportUp è affidata a Startupbootcamp e al suo fianco c’è Wylab di Chiavari, che dal 2016 è pioniere nella realizzazione di programmi di incubazione, sviluppo e investimento in startup sportive e protagonista della più importante exit di una startup italiana in ambito sport-tech con Wyscout. Conta oltre 2,5 milioni di euro di investimenti diretti e un +23,5 milioni di euro di capitale raccolto con le startup nel suo portafoglio.

WeSportUp, quanto dura l’edizione

L’edizione 2022 di WeSportUp durerà 10 mesi e partirà con una fase di scouting (della durata di 4 mesi). L’obiettivo è quello di scovare le realtà più interessanti che sviluppano soluzioni tecnologiche per lo sport e il benessere su tutti gli ambiti di innovazione. Dalla performance al wellness, dai materiali innovativi alle fan experience e al metaverso, fino alle soluzioni per la gestione delle organizzazioni sportive, smart venue, gaming & eSport, ESG e sostenibilità.

Quanto pesa lo sport italiano sul PIL

Nel mondo, negli ultimi 5 anni, sono stati investiti oltre 27 miliardi di dollari in innovazione in ambito Sport-Tech . Quindi in tecnologie per atleti, fan, strutture, media, sportswear. L’Italia è al 17° posto in Europa per investimenti, ma lo sport rappresenta un settore trainante per la nostra economia. Basti pensare che vale poco meno di 80 miliardi di euro, ossia il 3% del PIL, secondo i dati dell’Osservatorio sullo Sport System italiano lanciato da Banca Ifis, per rispondere alla richiesta dell’Unione europea di misurare la dimensione economica e sociale dello sport.

Simone Vazzana

Foto copertina: Unsplash.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *