giovedì, 20 Giugno 2024

Gran Premio di Las Vegas, top o flop?

Sommario
Las Vegas

L’evento più caro del Gran Premio di Formula 1 rischia di rivelarsi un flop. I biglietti non sono andati a ruba, come sperava Liberty Media e le giornate di prove libere sono state a dir poco turbolente. Le ragioni della scarsa affluenza alla tappa di Las Vegas sono diverse.

Las Vegas, scarsa affluenza

Prima di tutto, il campionato è già saldamente nelle mani del pilota della Red Bull Max Verstappen. Inoltre, la gara inizierà alle 22:00 locali, orario particolarmente freddo. La carenza di pubblico ha avuto ripercussioni negative anche sul tessuto locale. Infatti, i prezzi degli hotel che si trovano lungo la famosa Strip di Las Vegas sono scesi vertiginosamente.

Problemi in pista

L’appuntamento che segna il ritorno del Circus nella “Capitale mondiale dell’intrattenimento” è iniziato nel peggiore dei modi anche sul circuito. Infatti, la Formula 1 è stata costretta ad annullare la prima sessione di prove libere a causa di tombino allentato.

Un inconveniente che è costato al pilota della Ferrari, Carlos Sainz, una penalizzazione di dieci posizioni per aver cambiato la batteria danneggiata della sua vettura.

Las Vegas, i guai logistici

Come se non bastasse, la seconda giornata di prove libere si è svolta senza la maggior parte del pubblico. Infatti, le tribune sono state chiuse per ragioni logistiche e gli spettatori sono stati mandati via dalla Polizia locale. ©

📸 Credits: Canva

📩 [email protected]. Il mio motto è "Scribo ergo sum". Mi laureo in "Mediazione Linguistica e Interculturale" e "Editoria e Scrittura" presso La Sapienza, specializzandomi in giornalismo d’inchiesta, culturale e scientifico. Per il Bollettino mi occupo di energia e innovazione, i miei cavalli di battaglia, ma scrivo anche di libri, spazio, crypto, sport e food. Scrivo per Istituto per la competitività (I-Com), Istituto per la Cultura dell'Innovazione (ICINN) e Innovative Publishing. Collaboro con Energia Oltre, Nuova Energia, Staffetta Quotidiana, Policy Maker e Giano.news.