lunedì, 24 Giugno 2024

Quanto vale il cammino europeo delle squadre italiane?

Sommario
europeo, stadio

Le italiane sono arrivate alla fine del loro percorso europeo. Tra finali mancate e raggiunte, quanto vale il cammino continentale?

La Champions di Milan e Inter

Pur non accedendo alla finale, i rossoneri hanno ricavato dalla Champions oltre 56 milioni di euro in premi. Una spinta inaspettata, che stando al bilancio dello scorso anno, rappresenta il 18% del fatturato di quasi 300 milioni di euro.

Approdando all’ultima partita della competizione, l’Inter riceve ulteriori 15,5 milioni di euro, portando il suo montepremi a 73 milioni. I ricavi però sono stati ben superiori rispetto a quelli dei cugini, 440 milioni, e quindi il percorso in Champions League rappresenta solo il 16,5%.

Il percorso europeo nelle coppe minori

La Roma guadagna la seconda finale europea di fila, ottenendo quindi il 6% del proprio fatturato in premi, mentre la Juventus fallisce nella stessa missione. La seconda parte dell’avventura europea dei bianconeri rappresenta solo 1,45% dei ricavi.

Seconda finale in stagione, dopo quella di Coppa Italia, per la Fiorentina. La vittoria allo scadere con il Basilea porta nelle casse viola il 5,3% del fatturato del 2022. 

In tutte le finali

L’Italia sarà quindi rappresentata in tutte e tre le finali europee. La Conference League si conferma coppa italiana, con la Fiorentina che succede alla Roma nell’ultimo atto. Giallorossi che salgono di categoria mentre l’Inter tenterà l’impresa contro il Manchester City.

In totale in questa stagione le squadre italiane hanno guadagnato, in soli premi per i risultati, più di 200 milioni di euro, contando anche i premi ottenuti dalla Juventus il Champions League e quelli della Lazio uscita ai gironi di Europa League.©

📸 credit: Canva

Attento alle tendenze e profondo conoscitore della stampa estera, è laureato in Storia del giornalismo all’Università degli Studi di Milano. Dinamico, appassionato e osservatore acuto, per il Bollettino si occupa principalmente del mondo dello sport legato a quello finanziario e del settore dei videogiochi, oltre che delle novità del comparto tecnologico e di quello dell’energia.