martedì, 16 Aprile 2024

Spezia-Hellas Verona: la salvezza cambia il mercato

Sommario

La salvezza vale il mercato per Spezia e Hellas Verona, che giocano il match definitivo al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Quanto varia il premio in denaro in caso di retrocessione o di permanenza in Serie A delle due società?

Sfida cruciale per rimanere aggrappati alla Serie A

Un match secco, che cambierà radicalmente il prossimo calciomercato delle due società in vista della prossima stagione. La Lega calcio ha stabilito un montepremi di 162 milioni + 60 milioni legati ai diritti televisivi, da distribuire alle venti squadre di Serie B con una percentuale che varia a seconda della posizione in classifica, insieme al compenso per chi dovrà lasciare la Serie A il prossimo anno.
Vincere il massimo campionato italiano vale 33,4 milionI, restarci 2,4.

Come vengono distribuiti i diritti televisivi?

Considerando anche i diritti televisivi, per entrambe le squadre ci sarà un premio che varia tra i 2,8 milioni e i 900 mila euro, a seconda del punteggio finale. In entrambi i casi, in più bianconeri e gialloblù si dividerebbero anche un bottino da 60 milioni. La Cremonese ha riscosso 10 milioni; 25 sono scivolati nella casse della Sampdoria e i restanti andranno a una tra Spezia o Hellas Verona, dal momento che rientrano nella fascia C, delle squadre che hanno giocato nella massima serie per almeno tre delle ultime quattro stagioni. Diversi anche i giocatori appetibili, che potrebbero lasciare le due città nel caso di retrocessione in B.

Il mercato dello Spezia

Mbala Nzola, che ha esteso da poco il contratto fino al 2026 con le Aquile, sarebbe nel mirino della Roma di José Mourinho, per far fronte all’infortunio rimediato da Tammy Abraham (rottura del legamento crociato). La cifra del cartellino angolano si aggira intorno ai 6-7 milioni di euro, valore che potrebbe aumentare qualora lo Spezia mantenesse la categoria. Differente, invece, il discorso legato a Eldor Shomurodov di proprietà proprio della Roma, che potrebbe diventare un appetibile pedina di scambio per affondare sul centravanti di Leonardo Semplici. L’uzbeko, dal club capitolino, viene valutato 8,3 milioni di euro.

Il mercato dell’Hellas Verona

Nella formazione scaligera, l’Atalanta avrebbe sondato il terreno per il difensore Isak Hien (4,1 milioni di euro il valore). Allo tempo anche altre squadre si sono mosse per alcuni giocatori. Ne sono un esempio il capitano Davide Faraoni (3,5 milioni, piacerebbe alla Lazio di Maurizio Sarri), il fantasista Simone Verdi, sul quale ci sarebbe l’interesse concreto della Salernitana, e l’ex Groningen Cyril Ngonge (1,3 milioni, piace al Bologna di Thiago Motta). ©

📸 Credit: Unsplash

Giornalista pubblicista, amante del mondo del calcio. Laureato in Scienze Motorie Sportive all'Università degli Studi di Brescia, per il Bollettino mi occupo principalmente di sport, spettacoli e cultura.