giovedì, 20 Giugno 2024

Serie A e sponsor: quanto guadagnano i club?

Sommario

Le divise delle squadre di calcio di Serie A sono da anni decorate con loghi di rilevanza internazionale, che hanno colto l’occasione di firmare accordi per vedere il proprio nome in occasione dei campionati più seguiti al mondo. Una strategia di marketing consolidata nel tempo, da cui sia indubbio pensare che, chi paghi per comparire al fianco degli atleti e non solo, sia disposto ad investire anche diversi milioni di euro all’anno.

La Juventus rimane nella top-10 europea

I bianconeri sono l’unica squadra del nostro campionato a inserirsi nella top-10 d’Europa dei contratti con gli sponsor tecnici; al fianco del Manchester United che ha rinnovato il suo accordo con Adidas fino al 2035 con un guadagno che si aggira intorno ai 105 milioni all’anno. La Vecchia Signora ha un accordo di partnership con la stessa società di sportswear da cui attualmente incassa 51 milioni netti all’anno fino al 2027. Un’altra considerazione va fatta per il main sponsor Jeep: di proprietà della Juventus, l’accordo stipulato con FCA Italy Spa è di 45 milioni (la collaborazione con l’azienda statunitense scadrà al termine di questa stagione).

Napoli: comincia una nuova era, addio a Lete dopo 18 anni

Dopo la vittoria dello Scudetto il Napoli, in collaborazione con EA7, si è rifatto il look. Una divisa tutta nuova con collaborazioni diverse rispetto alle precedenti stagioni. Il Main partner, infatti, non sarà più Acqua Lete (l’accordo durava dal 2005) ma MSC Crociere. La nota compagnia di navigazione verserà nelle casse del club azzurro circa 8 milioni di euro all’anno. Allo stesso modo anche Ebay ha fatto il suo ingresso sollevando dall’incarico Amazon; confermato, invece, lo sponsor Upbit sul retro della divisa.  

Inter e Milan: strategie diverse 

Mentre il contratto con la Nike è valido fino al 2031, con un guadagno stimato di 30 milioni a stagione, il nuovo main sponsor annunciato dall’Inter altro non è che la piattaforma di streaming Paramount+, la cui firma conferma un investimento di 20 milioni all’anno fino al 2026. Sleeve Partner rimane invece Ebay, con i suoi 5 milioni di spesa. Lo stemma di Puma impresso sulla parte frontale della maglia rossonera, invece, resterà attivo fino al 2028. Il club incassa 30 milioni a stagione, stessa cifra per Emirates (fino al 2025), mentre guadagna 7 milioni dallo sponsor WeFox, presente sul retro delle maglie, e 5 milioni da BitMEX per un totale di 72 milioni.

Gli sponsor delle romane e quello della Fiorentina

Rimosso il marchio Digital Bits al termine della scorsa stagione, anche la Roma, come i Red Devils, ha stipulato un accordo con Adidas da cui, a partire da questa nuova stagione, incasserà 5 milioni. Il contratto firmato dal colosso tedesco è reduce da una causa intentata dal precedente sponsor del club, New Balance, con l’accusa di aver violato il contratto del valore di 4-5 milioni di euro (la società giallorossa ha vinto la causa lo scorso febbraio). La Lazio ha rinnovato l’accordo con Mizuno fino al 2027: si tratta di un contratto quinquennale del valore di 5 milioni, per un totale di 25 milioni. I viola entrano in accordo con Kappa fino al 2026, e incassano 2,5 milioni a stagione, insieme ai main partner Mediacom (25 milioni all’anno) e la new entry Holding Lamioni (contratto triennale). ©

📸 Credit: Unsplash

Giornalista pubblicista, amante del mondo del calcio. Laureato in Scienze Motorie Sportive all'Università degli Studi di Brescia, per il Bollettino mi occupo principalmente di sport, spettacoli e cultura.