sabato, 15 Giugno 2024

Cosa sono e come funzionano i criteri ESG

I criteri ESG sono parametri non finanziari utilizzati per valutare l’impatto ambientale, sociale e di governance di un’azienda.

Sono diventati sempre più popolari negli anni recenti, con proiezioni che indicano che gli attivi ESG globali supereranno i 53 trilioni di dollari entro il 2025. Questi fattori hanno una rilevanza finanziaria e stanno diventando sempre più importanti nelle decisioni di investimento.

Cosa sono i criteri ESG?

Assumono, cioè, la forma di una sorta di valutazione sociale, in cui tutte e tre le categorie sono impiegate per definire il grado di pericolo che una società può rappresentare per gli investitori.

Il punteggio ESG viene determinato utilizzando una serie di dati e metriche che riguardano i beni intangibili di un’organizzazione, come la sua reputazione, la sua cultura aziendale e la sua responsabilità sociale. Queste metriche forniscono una valutazione più profonda e completa delle performance di un’azienda, che va oltre la semplice analisi delle sue performance finanziarie.

In questo modo, la decisione di investire in una società non si basa più unicamente sulle sue performance finanziarie, ma prende in considerazione anche il suo impatto ambientale, la sua responsabilità sociale e la sua governance. Questo approccio più completo e olistico alla valutazione delle aziende sta diventando sempre più popolare tra gli investitori, che vedono nell’ESG un importante strumento per valutare i rischi e le opportunità a lungo termine di un investimento. ©

📸 Credits: Pipop Boosarakumwadi, Canva.com

Laureato in Economia, Diritto e Finanza d’impresa presso l’Insubria di Varese, dopo un'esperienza come consulente creditizio ed un anno trascorso a Londra, decido di dedicarmi totalmente alla mia passione: rendere la finanza semplice ed accessibile a tutti. Per Il Bollettino, oltre a gestire la rubrica “il punto sui Mercati”, scrivo di finanza, crypto, energia e sostenibilità. [email protected]