giovedì, 23 Maggio 2024

Il Bologna in campo con un nuovo progetto

Sommario

Il Bologna di Thiago Motta affronta i campioni d’Italia del Napoli e prepara l’iter amministrativo da presentare al Comune per il restyling del Renato Dall’Ara. Il nuovo impianto sarà ecosostenibile a emissione zero di Co2. Previste, inoltre, delle opere di riqualificazione all’esterno dello stadio, oltre a una maggiore vivibilità per tifosi e appassionati all’interno. Ma quanto costerà il progetto alla società felsinea?

La soluzione temporanea

La proprietà di Joey Saputo aspetta il via libera dal Comune, nel frattempo la società rossoblù è al lavoro per trovare una sistemazione temporanea. Lo stadio provvisorio da 16 mila posti sorgerà nelle vicinanze di Fico-Caab. L’obiettivo è che i lavori dell’impianto inizino entro la prossima estate con il fine di portare avanti il ringiovanimento dell’attuale Dall’Ara (la ristrutturazione è prevista per l’inizio del 2027). Il Bologna per il temporaneo stadio metterà a disposizione 12 milioni di euro. Lo stesso oltre alle partite della prima squadra ospiterà anche quelle del femminile e Primavera. Decisivi saranno i prossimi step che prevedono la valutazione definitiva del bando sia dell’impianto provvisorio sia del restyling del Dall’Ara.

Valorizzazione e rispetto dell’ambiente

il pezzo forte è legato al rispetto dell’ambiente. Il restauro del Renato Dall’Ara avrà un’importante impatto sulla valorizzazione della città e sarà in grado di ospitare 30.000 spettatori. Tutte le tribune saranno in prossimità del terreno di gioco, mentre molto importanti saranno i pannelli solari in grado di aumentare il risparmio energetico. 

Lo stadio sarà pronto entro il 2027

Le storiche curve saranno ricostruite attraverso l’utilizzo di materiali ecosostenibili; mentre gli spazi esterni saranno soggetti a un’importante opera di riqualificazione. Prevista anche una copertura dell’impianto sportivo la quale sarà rivestita in alluminio e policarbonato. Il costo del progetto si aggira intorno ai 200 milioni di euro; 40 saranno messi a disposizione dal Comune di Bologna. L’obiettivo è quindi quello di cominciare i lavori di ristrutturazione entro il 2027 con il fine di rendere agibile lo stadio in vista della stagione 2028-29. ©

📸 Credit: Bologna Calcio

Giornalista pubblicista, amante del mondo del calcio. Laureato in Scienze Motorie Sportive all'Università degli Studi di Brescia, per il Bollettino mi occupo principalmente di sport, spettacoli e cultura.