venerdì, 19 Aprile 2024

Come pago le tasse sulle obbligazioni?

Gli investimenti obbligazionari presentano implicazioni fiscali che dipendono da vari fattori, tra cui il tipo di obbligazione, la durata dell’investimento e la situazione fiscale dell’investitore. In Italia, il regime fiscale per gli investimenti finanziari è regolato dal Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR). Gli individui sono assoggettati all’imposta progressiva sul reddito (IRPEF), ma gli investimenti finanziari sono generalmente soggetti a un’imposta sostitutiva applicata dall’intermediario finanziario tramite ritenuta alla fonte.

Tipologie di reddito generato dalle obbligazioni

Le obbligazioni possono generare due tipi principali di reddito: interessi e guadagni in conto capitale. Quando un’obbligazione viene venduta a un prezzo superiore al prezzo di acquisto, la differenza viene considerata un guadagno in capitale e viene tassata.

In Italia, le obbligazioni sono soggette a due aliquote di tassazione differenti. Le obbligazioni statali italiane e quelle emesse da enti internazionali inseriti nella “white list” sono tassate al 12,5%. Per le obbligazioni societarie, bancarie e per i titoli di stati esteri non inclusi nella lista, la tassazione è del 26%.

Le imposte sulle obbligazioni sono calcolate sul guadagno ottenuto, sia sugli interessi che sui guadagni in conto capitale. L’aliquota si applica sulla differenza positiva tra il capitale investito e quello ottenuto al termine del possesso del titolo. Ad esempio, se si guadagna 1.000 euro, si applica un’aliquota del 26% o del 12,5% a seconda del tipo di obbligazione.

Indipendentemente dalla durata residua del titolo di debito, il legislatore italiano consente agli obbligazionisti di dedurre le perdite subite, abbassando il valore dei guadagni futuri entro i quattro esercizi successivi. Le condizioni per tale deduzione sono che le operazioni siano dello stesso tipo e registrate sotto lo stesso nome. ©

📩 Se hai domande per i nostri esperti contattaci tramite i canali social o scrivi a [email protected]

Disclaimer: Il contenuto ha solo finalità informativa, non sono indicazioni di investimento

Risposta a cura di Massimo Faularo, La Finanza in Soldoni

Laureato in Economia, Diritto e Finanza d’impresa presso l’Insubria di Varese, dopo un'esperienza come consulente creditizio ed un anno trascorso a Londra, decido di dedicarmi totalmente alla mia passione: rendere la finanza semplice ed accessibile a tutti. Per Il Bollettino, oltre a gestire la rubrica “l’esperto risponde”, scrivo di finanza, crypto, energia e sostenibilità. [email protected]