martedì, 27 Febbraio 2024

La finanza verde, i mercati e la Generazione Z

Generazione Z

Millennial (i nati nati tra il 1981 e il 1996) e Generazione Z (nati tra il 1997 e il 2012) preferiscono acquistare da brand impegnati in iniziative “Green”. Il punto di riferimento per la sostenibilità aziendale è il Corporate Knights Global 100 Index.

Oltre a contribuire a un Pianeta più sano, le società sanno che una strategia ecosostenibile dà loro il potere di cui hanno bisogno per prosperare.

Schneider Electric è una multinazionale che si occupa di produzione e distribuzione di prodotti e soluzioni per l’automazione e la gestione dell’energia. La società è tra le aziende più sostenibili al mondo, a causa del suo impegno nei confronti delle questioni ESG. Punta a ridurre le emissioni di C02 e rallentare l’aumento della temperatura terrestre focalizzandosi su disgregatori digitali e rinnovabili.

Negli ultimi sei mesi il titolo è salito di 7 punti percentuali, ma lo scorso anno ha avuto un andamento piuttosto movimentato. Parte da un massimo di 177,5 € a gennaio 2022, precipita a 124 € a marzo, perdendo oltre il 30% in circa tre mesi. Tenta un recupero ad aprile, ma dopo essere arrivato a 156 €, + 25,7%, scivola di nuovo. A inizi luglio scambia a 110,9 €, perde così il 29%. Recupera nella seconda metà del mese, arriva a 137 €, a metà agosto, + 23,7%, ma a settembre torna a 111,9 €. Da questo valore parte in rialzo fino alla prima metà di gennaio 2023, quando raggiunge 148,9 €, registrando uno strepitoso + 33%; nella seconda metà del mese torna a scendere. Al momento della stesura dell’articolo scambia intorno a 143 €, – 19,5% rispetto al 2022.

Vestas Wind Systems è un’azienda leader a livello mondiale nel settore dell’energia eolica, prima nel Global 100. La società progetta, costruisce e installa turbine eoliche, offrendo soluzioni sostenibili per la produzione di energia pulita.

Vestas resta piatta negli ultimi sei mesi, ma se allarghiamo l’orizzonte temporale notiamo che anche a gennaio 2022 il titolo scambiava sempre intorno a 200,7 DKK. Tra gennaio e febbraio 2022 perde il 23%, toccando il minimo a 153,2 DKK. Nei primi di marzo registra un sonoro + 56,5%, arrivando a 238,1 DKK. precipita poi a 146,2 DKK a metà maggio, scivolando del 39%. Ad inizio agosto scambia intorno a 200,7 DKK, + 36,5%. Tra settembre e ottobre il titolo precipita del 33,5%, schiantandosi a 133,5 DKK. Nei due mesi successivi il titolo decolla, fino ad arrivare a 216,1 DKK, registrando uno sbalorditivo + 62% nella prima metà di gennaio 2023. Torna a scendere nella seconda metà del mese e scambia intorno a 200,7 DKK.

Autodesk Inc è una società americana di servizi e di software di progettazione, che offre soluzioni commerciali e produttive attraverso asset tecnologici e servizi; per aiutare i professionisti dell’architettura, dell’ingegneria, e di altri settori nella ideazione e realizzazione di progetti. L’azienda è attenta all’ambiente e promuove diverse iniziative. Inoltre, ha l’obbiettivo di diventare carbon neutral entro il 2030.

Autodesk perde l’8,4% nell’ultimo semestre, – 29,4% rispetto a gennaio 2022. Un anno da dimenticare per Autodesk, nei primi tre mesi del 2022 perde oltre il 33,5%, passando da 283,62 USD a 187,63 USD. tenta un recupero nella seconda metà di marzo, arriva a 222,65 USD, + 18%, e poi precipita di nuovo. Si schianta a 163,8i USD a giugno, scivolando del 26%. Ad agosto arriva a 234,15 USD, registrando un sonoro + 42,5%. Cade nuovamente a settembre, tocca i 183,63 $ perdendo così il 21,5%. Ritorna a quota 232,15 $ a novembre, apprezzandosi del 26,5%. Dopo tale massimo il titolo precipita a 181,88 $ nei primi giorni di gennaio 2023, perdendo il 27,7%. Nella seconda metà del mese torna a salire, arriva a 202,15 $ e guadagna il 11,12. ©

Articolo tratto dal numero dell’1 febbraio 2023 de il Bollettino. Abbonati!

Laureato in Economia, Diritto e Finanza d’impresa presso l’Insubria di Varese, dopo un'esperienza come consulente creditizio ed un anno trascorso a Londra, decido di dedicarmi totalmente alla mia passione: rendere la finanza semplice ed accessibile a tutti. Per Il Bollettino, oltre a gestire la rubrica “l’esperto risponde”, scrivo di finanza, crypto, energia e sostenibilità. [email protected]