giovedì, 23 Maggio 2024

Green Deal frenato dalla Cina?

Europa vulnerabile nei confronti della Cina. La crescente dipendenza da Pechino in settori strategici come quello delle terre rare e dei semiconduttori rischiano di far naufragare gli obiettivi Green prefissati. Per mitigare questi rischi, l’UE progetta diverse misure, tra cui l’implementazione del Critical Raw Materials Act.

La Cina detiene una posizione dominante nell’estrazione delle terre rare, contribuendo al 63% dell’intera produzione mondiale. Quando si arriva alla fase di raffinazione, la percentuale sale addirittura all’85%. Questo predominio si estende anche alla produzione di magneti permanenti, elementi chiave per il funzionamento di veicoli elettrici e turbine eoliche, con la Cina che produce il 90% della quota globale. La domanda di queste risorse dovrebbe raddoppiare entro il 2030, di conseguenza, la dipendenza da fonti estere potrebbe diventare un problema ancora più significativo.

Pechino è anche il principale produttore di gallio e germanio, due elementi fondamentali per l’industria dei semiconduttori, delle telecomunicazioni e dei veicoli elettrici. Proprio queste risorse, nel prossimo futuro, potrebbero diventare ancora più difficili da ottenere per l’Europa: il gigante asiatico ha annunciato l’intenzione di imporre restrizioni all’esportazione a partire dal prossimo mese.

Per l’UE, che importa il 71% del suo fabbisogno di gallio e il 45% di germanio dalla Cina, le nuove misure potrebbero avere conseguenze significative sugli obiettivi Green

Questo contesto di crescente tensione arriva dopo che l’Unione Europea ha presentato la sua nuova strategia economica. Tra le misure proposte, vi è l’introduzione di una supervisione alle esportazioni di tecnologie critiche e la possibilità di limitare gli investimenti in uscita in nome della sicurezza nazionale. ©

📸 Credits: Canva.com

Laureato in Economia, Diritto e Finanza d’impresa presso l’Insubria di Varese, dopo un'esperienza come consulente creditizio ed un anno trascorso a Londra, decido di dedicarmi totalmente alla mia passione: rendere la finanza semplice ed accessibile a tutti. Per Il Bollettino, oltre a gestire la rubrica “il punto sui Mercati”, scrivo di finanza, crypto, energia e sostenibilità. [email protected]