giovedì, 23 Maggio 2024
ONU

Ogni anno l’ONU spende più di 12 miliardi di dollari per finanziare le operazioni di pace, i programmi e le agenzie specializzate che fanno parte delle Nazioni Unite. Gli obiettivi delle United Nations sono salvaguardare i diritti umani e mantenere pace e sicurezza internazionali. Da dove arrivano i soldi dell’ONU? Perché la missione sta fallendo?

Da dove provengono i fondi dell’ONU?

I fondi per l’Alto Commissariato per i rifugiati e lo United Nations Development Programme sono contributi volontari degli Stati membri, che rappresentano circa la metà del totale.

Il resto del budget dell’ONU proviene da quote calcolate sulla base della forza economica di ogni Paese: il PIL e altri criteri.

I maggiori contribuenti sono i rappresentanti del G8. Gli Stati Uniti sono al primo posto, con 283 milioni di dollari di investimenti. L’Italia, invece, occupa il quinto posto della classifica, spendendo circa 57 milioni di euro all’anno.

ONU, perché la missione sta fallendo?

Gli impegni presi dai Paesi membri nell’ambito delle Nazioni Unite non riguardano solamente i fondi per finanziare le attività dell’ONU. Infatti, si sono impegnati a destinare lo 0,70% della ricchezza nazionale allo sviluppo. Tuttavia, sono pochi gli Stati che rispettano queste indicazioni. Ad esempio, l’Italia impiega appena lo 0,31% in questa missione.

Al contrario, però, nel mondo si spende sempre di più in armi. Infatti, crescono i costi dell’industria bellica.

Dall’inizio della guerra in Ucraina, i costi dell’industria bellica sono aumentati del 3,7%, con ordini che raggiungono un valore di 127 miliardi di euro.

📩 [email protected]. Il mio motto è "Scribo ergo sum". Mi laureo in "Mediazione Linguistica e Interculturale" e "Editoria e Scrittura" presso La Sapienza, specializzandomi in giornalismo d’inchiesta, culturale e scientifico. Per il Bollettino mi occupo di energia e innovazione, i miei cavalli di battaglia, ma scrivo anche di libri, spazio, crypto, sport e food. Scrivo per Istituto per la competitività (I-Com), Istituto per la Cultura dell'Innovazione (ICINN) e Innovative Publishing. Collaboro con Energia Oltre, Nuova Energia, Staffetta Quotidiana, Policy Maker e Giano.news.